PRIMAVERA TIM CUP – Rezzi, Miceli e Borrelli: «Bella vittoria su un campo difficile. Derby? Ora pensiamo al Latina»

primavera
© foto www.imagephotoagency.it

Dopo la vittoria di Palermo, la Lazio nei quarti di finale del 21 dicembre affronterà la Roma. Nel post partita sono intervenuti ai microfoni di Lazio Style Radio: Rezzi, Miceli e Borrelli.

REZZI – «È stata una bella vittoria su un campo difficile, la Lazio non vinceva da tanti anni. Sono contento anche per me, non facevo così bene da un po’. Adesso c’è la Roma, prima però pensiamo al Latina. Certo il pensiero al derby ci sta sempre».
Poi sulla posizione di trequartista: «Mi trovo molto bene, posso fare tutto ma questo è il ruolo che preferisco. Sapevamo che sarebbe stato un mese importante, continuiamo su questa scia. Siamo un bel gruppo, il Latina è un club ostico che potrebbe metterci in difficoltà. Miceli? Non ci stupisce un gol così, è un ragazzo molto intelligente e in allenamento sulle punizioni ci scherziamo sempre».

MICELI: «Sono molto contento per il gol, ce l’abbiamo messa tutta. Ora testa al Latina perché sarà una partita difficile e ci servono i tre punti. Abbiamo gestito bene, anche se non abbiamo trovato il gol del ko. Rossi è un giocatore che fa la differenza e averlo è fondamentale. La difesa sta rispondendo bene, il lavoro sta pagando. Dobbiamo continuare così e i risultati arriveranno. Di gol alla Roma ne ho fatti e speriamo che ne farò altri. Ma adesso testa al Latina. Dobbiamo ricaricare le energie e faremo una grande gara».
Sul ruolo: «Ho allargato molto il mio raggio d’azione, mi sono adattato bene e sto cercando di dare il massimo. Se poi arriva il gol meglio ancora».

BORRELLI: «Faccio i complimenti a tutta la linea difensiva. Ha fatto molto bene e ci ha regalato la vittoria. C’erano molte aspettative, l’abbiamo preparata bene».
Ora il derby: «Arriva la partita che tutti i laziali sognano di giocare. Ci voglio essere a tutti i costi. Io mi allenerò al massimo e mi farò trovare pronto se il mister deciderà di schierarmi. Non ci poniamo limiti, è questa la nostra forza. Ho fiducia nella nostra squadra. Obiettivi? Cerchiamo di arrivare il più lontano possibile. Ponendoci degli obiettivi ci porremmo dei limiti. E la nostra squadra non se ne pone».