Fascetti sul derby: “Fossi la Roma starei molto attento”

© foto www.imagephotoagency.it

Eugenio Fascetti è intervenuto in diretta su Radio Incontro Olympia: “Sto assistendo da lontano ad un brutto periodo della Lazio. Ci sono stati tanti momenti difficili ma la Lazio è sempre stata accompagnata dal suo pubblico meraviglioso, una situazione così non c’è mai stata. Anche nei momenti peggiori, magari contestando, ma il pubblico non è mai mancato. La società non fa nulla per far tornare la gente allo stadio, è un momento periocoloso perchè va sempre peggio è c’è una disaffezione mai vista. Ho dato la mia disponibilità per Emozione Lazio perchè bisogna dare tutti una mano per invertire la tendenza. A livello tecnico non so cosa sia successo quest’anno però si sono falliti tutti gli obiettivi, la colpa è di tutti, società, giocatori e allenatore. Se non si conosce la realtà dello spogliatoio dall’interno non si può avere un’idea chiara però se ci sono diverse dinamiche con giocatori che vogliono andare via, o che magari non hanno rinnovato un contratto, non è semplice fare l’allenatore. Io allenai un gruppo fantastico alla Lazio, accettarono anche la serie C e in due ann ritrovammo la serie A. Però c’erano anche giocatori molto bravi, non è vero che non contano i campioni. Però domenica se fossi la Roma starei molto attento, perchè è vero che sulla carta il pronostico è a senso unico ma nel derby può succedere di tutto e in queste partite la voglia di reagire mostrando uno scatto d’orgoglio. La Lazio ha giocatori per far male, ad esempio uno come Felipe Anderson non può essere sparito, magari può tornare ad essere decisivo anche domenica“.