Serbia, l’ex ct Muslin: «Colpevole di non aver convocato Milinkovic? Rifarei la stessa scelta!»

kezman
© foto www.imagephotoagency.it

Slavoljub Muslin, ex ct della Serbia, è tornato a parlare della mancata convocazione di Milinkovic in Nazionale, spiegando le motivazioni della scelta che gli è costata svariati attacchi e polemiche

Come anticipato, Sergej Milinkovic parteciperà con la Serbia ai prossimi Mondiali di Russia. L’attuale ct della Nazionale non ha voluto far a meno del talentuoso centrocampista, ponendosi in contrapposizione rispetto all’ex allenatore, Slavoljub Muslin. Proprio l’ex ct – intervenuto ai microfoni di Sovjetski Sport – ha detto la sua sulla decisione che gli è costata svariati attacchi e polemiche da parte degli addetti ai lavori: «Non ho convocato Milinkovic perché in quel periodo avevamo Tadic nel suo ruolo ed aveva fatto quattro gol ed otto assist: pensiamo a quei numeri! Nella mia scelta, era logico optare per il due Tadic-Ljajic. Non ho alcun pregiudizio verso Sergej, ma rifarei la stessa scelta. E’ un grande calciatore, ma ho detto alla Federazione una cosa chiara: il giocatore non ha un posto garantito nella squadra e prenderemo la decisione finale sulla base della sua stagione al club. Karim Benzema è la prima punta del Real Madrid, ha vinto la Champions per tre anni di fila. Ma non lo chiamano nella squadra Nazionale e questo non crea fastidi a nessuno. La Francia di certo non si è indebolita perchè non ha chiamato Benzema».