Le PAGELLE di Lazio-Atalanta: difesa da incubo, Strakosha miracoloso. Caicedo risponde presente

lazio
© foto www.imagephotoagency.it

Le pagelle di Lazio-Atalanta a cura della redazione di LazioNews24

Il discorso Champions League è ancora tutto aperto. La Dea ferma gli uomini di Simone Inzaghi sul pareggio, avrebbe potuto anche uscire vittoriosa per le tante occasioni avute nella ripresa. Dopo un iniziale approccio negativo, che ha portato al vantaggio ospite, la Lazio ha tirato fuori gli artigli e ha trovato il pareggio con Caicedo, soffrendo però nuovamente nei minuti conclusivi. Ecco le pagelle di Lazio-Atalanta a cura della redazione di LazioNews24.com:

Thomas STRAKOSHA 7,5 – Non può nulla sulla rete di Barrow. Salva i suoi con tre super interventi su Freuler, Ilicic e Gomez. Il pareggio è praticamente merito suo.

Martin CACERES 5 – In difficoltà nei minuti iniziali, come tutto il reparto difensivo. Soffre da matti le sortite offensive di Cristante e Ilicic.

Stefan DE VRIJ 5.5 – Si fa prendere subito alla sprovvista in zona centrale e l’Atalanta ne approfitta dopo pochi secondi dal fischio d’inizio. Bravo nelle marcatura, ma quanti rischi con gli inserimenti delle mezz’ali…

Ramos Marchi LUIZ FELIPE 5.5 – Non chiude la diagonale e Barrow segna il vantaggio. Sostituito quando la partita entra nel vivo, l’ammonizione racimolata non gli permette di poter correre rischi. DAL 55′ BASTOS 7 – Si immola letteralmente su Gosens, salvando in scivolata un tiro a botta sicura destinato a rete.

Adam MARUSIC 5.5 – Non riesce ad avere la meglio sulla corsia destra, aiuta poco Luiz Felipe nel ripiegamento.

Alessandro MURGIA 6 – Prestazione senza infamia e senza lode. Svolge il compito chiesto da Inzaghi: prova qualche inserimento in area centrale, non è servito bene dai compagni.

LUCAS LEIVA 5.5 – Stranamente in affanno, la consapevolezza di essere diffidato gli crea qualche preoccupazione di troppo. Poco preciso anche in fase di impostazione.

Senad LULIC 6,5 – Tanta quantità come sempre. Arriva sul fondo con frequenza, non trova la giocata decisiva.

Sergej MILINKOVIC-SAVIC 6 – E’ marcato bene dai centrocampisti orobici, ma riesce ad essere comunque decisivo imbecca Luis Alberto nell’azione dell’1-1. Ha poche occasioni da goal, si innervosisce e viene ammonito per proteste.

LUIS ALBERTO 6.5 – Per fortuna c’è il ‘Mago’. Stop e assist perfetti in occasione del pareggio. Sfortunato, lascia il campo anzitempo per infortunio. DAL 36′ FELIPE ANDERSON 6.5 – Entra con il piglio giusto. Sembra in grado di poter fare quello che vuole palla al piede, gli manca la concretezza sotto porta.

Felipe CAICEDO 7 – Al posto giusto, al momento giusto. Appoggia in rete il servizio di Luis Alberto e fa esplodere l’Olimpico. Grande prova dal punto di vista della determinazione: difende palla, fa a sportellate e alza il baricentro della squadra. DAL 69′ LUKAKU –

Simone INZAGHI 6 – Formazione obbligata a causa delle numerose assenze. La sua Lazio va subito sotto, ma è le qualità per rimettere in piedi una gara complicata. Caceres e Luiz Felipe non disputano la loro miglior partita, ma è chiaro che ormai sono loro le prime scelte in difesa (dopo Radu) e il mister non cambia. I capitolini soffrono soprattutto sulle fasce e l’ingresso di Lukaku non cambia la partita, anzi è l’Atalanta ad avere nel finale le occasioni più nitide per vincere. Non poteva andare meglio.

Articolo precedente
La giocata del matchLazio-Atalanta 1-1, pagelle e tabellino
Prossimo articolo
strakosha lazioStrakosha: «Non si può vincere sempre, l’Atalanta è forte!»