Inzaghi: «Complimenti a tutta la squadra, siamo stati puniti dagli episodi. Ora dobbiamo ripartire»

Convocati
© foto www.imagephotoagency.it

Al termine del clamoroso match perso con la Juventus ai microfoni di Premium Sport è intervenuto mister Inzaghi

«Questo è il calcio. Mancavano venti secondi e quando prendi questi gol dispiace – esordisce InzaghiHo fatto i complimenti ai miei ragazzi, ma le partite sono fatte di episodi e stasera sono stati sfavorevoli. Mancanza di concentrazione o fatica? Non posso recriminare nulla ai ragazzi, posso solo fare i miei complimenti a tutta la squadra. Mercoledì abbiamo fatto 120 minuti, ma non si sono visti. Potevamo segnare anche noi, è stato bravissimo Dybala: la palla è passata in mezzo a 20 gambe. Adesso dobbiamo essere bravi a metterci alle spalle queste due sconfitte pesanti: una ai rigori e un’altra al novantesimo. Da martedì dico ai ragazzi che Juve e MIlan, che sono state costruite per stare sopra di noi, non le dobbiamo più pensare e dobbiamo ripartire. Lo faremo sicuramente perchè questa è una squadra di grande cuore e lo abbiamo dimostrato stasera dopo l’eliminazione di mercoledì. La squadra deve continuare a giocare così, poi alla fine il verdetto alla lunga verrà dato dal campo».

Inzaghi a Lazio Style Channel ha aggiunto: «Rigore? Il contatto c’è, si poteva darlo. E’ simile a quello che ci hanno dato contro la Fiorentina. Rimane però la prestazione e allo stesso tempo l’amarezza di averla persa negli ultimi minuti. Il calcio è così, adesso dovremmo essere bravi a ripartire dalle prestazioni. Abbiamo tenuto testa a Milan e Juve, gli episodi hanno determinato queste due sconfitte. Lulic esterno destro? Marusic squalificato, Basta e Patric non potevano giocare. Luiz Felipe è un giovane che sta lavorando molto bene. Dinamo? Dobbiamo recuperare le energie per giovedì. La Dinamo è una squadra esperta, dobbiamo essere molto bravi. Bisogna guardare avanti e ripartire. Ho una squadra matura». 

L’allenatore biancoceleste è poi intervenuto in conferenza stampa: «C’è rammarico, ma noi dovremo essere bravi a lasciarci alle spallequeste  due delusioni guardando alle prestazioni. Milan e Juve sono due corazzate, le abbiamo battute all’andata, adesso una l’abbiamo persa ai rigori e l’altra nel recupero. Tutti i gol si possono evitare, potevamo forse far fallo prima, poi Ramos ha subito un tunnel, Parolo non ha toccato Dybala per paura, probabilmente era segnato che andasse così. Ma noi siamo una squadra che in campo mette tutto, poteva esserci stanchezza, ma non si è vista, noi abbiamo fatto molto bene in campo e ora dobbiamo essere bravi a ripartire dalle prestazioni. Rigore per fallo di Benatia su Leiva? Mi dicono che sia netto, non ho voluto rivederlo, cambierebbe poco. Probabilmente non c’era, hanno deciso che non ci fosse. Non posso rimproverare nulla ai miei, Strakosha non ha fatto una parata, mentre ricordo la parata di Buffon su Milinkovic. Non ricordo una partita contro la Juve dove il portiere della Lazio fosse totalmente inoperoso. Rimpianti? Ci sono, il pareggio era il risultato più giusto, la sensazione era che se avesse dovuto segnare qualcuno sarebbe stata la Lazio. Milinkovic si sta specchiando? No, penso che anche lui abbia giocato queste due partite correndo tantissimo, poi è normale che non si possa sempre essere lucidi. Ai ragazzi non posso imputare nulla, sono stati bravissimi».

Articolo precedente
strakosha lazioStrakosha amaro: «La Juve non ha meritato la vittoria. Adesso non dobbiamo abbatterci»
Prossimo articolo
InzaghiLazio Social, Lady Inzaghi sul fallo di Benatia: «Var, dove sei?» – VIDEO