Guido Paglia (portavoce Emozione Lazio): “Il nostro obiettivo è quello di riunificare la tifoseria laziale”

© foto www.imagephotoagency.it

“Detto chiaramente, il nostro obiettivo è cercare di riunificare la tifoseria laziale per poter creare una forte pressione nei confronti del presidente, affinché si convinca a passare la mano, dopo un ciclo durato 12 anni. Le leggi tutelano la proprietà privata, la società non è scalabile, lui ne è il legittimo proprietario. Si può contare solo sul tentativo di fargli capire quanto detto, ma per farlo serve una tifoseria unita. Stiamo cercando di parlare con la Curva Nord per cercare il modo di portare avanti questo tentativo, anche se il presidente lo riterrà velleitario. Per anni si è detto di trovare una via più concreta. Questa è una strada che stiamo provando a percorrere, non è detto che si arrivi a destinazione. La Lazio per lui è solo uno strumento verso la sua scalata personale, per noi è il fine.  Abbiamo inoltre chiesto l’appuntamento con il prefetto, ma non abbiamo ancora ricevuto risposta.” Queste le parole di Guido Paglia, portavoce di ‘Emozione Lazio’, ai microfoni di “Quelli che hanno portato il calcio a Roma”.