Inzaghi deluso: «Correa non meritava l’espulsione, partita chiusa dall’arbitro»

inzaghi
© foto www.imagephotoagency.it

Le parole di Simone Inzaghi dopo Eintracht Francoforte-Lazio, partita vinta 4-1 dai tedeschi per la seconda giornata di Europa League

La Lazio torna da Francoforte con una pesante sconfitta nella gara valida per la seconda giornata di Europa League. Una partita su cui hanno influito le due espulsioni biancocelesti: la prima a Basta – per doppia ammonizione a fine primo tempo – e la seconda, molto più dicsutibile, su Correa al 13′ del secondo tempo. Di questo e non solo ha parlato l’allenatore Simone Inzaghi dopo la gara: «C’è rammarico perchè dovevamo e potevamo fare meglio, senza espulsioni probabilmente non avremmo perso, anche in 10 nonostante la prima espulsione abbiamo avuto un’occasione chiara con Correa per il 2-2. Poi in 9 la partita è stata chiusa dall’ arbitro perchè forse il suo fallo era da ammonizione. Spiace per 25 minuti buoni, il gol dopo 3 minuti su palla inattiva poi dobbiamo evitarlo. C’è stata disattenzione sull’espulsione di Correa che sicuramente non meritava il cartellino rosso, la gara si è chiusa lì. Ho visto segnali buoni per 20 minuti, il pari è stato meritato, buon gioco, poi di volta in volta smettiamo di giocare e pensiamo di risolvere la gara personalmente, ma non è cosi il calcio. Spiace ma sono convinto che passeremo il turno» le parole rilasciate ai microfoni di Sky Sport.

Inzaghi ha poi proseguito: «L’attenzione va allenata quotidianamente, abbiamo sbagliato scelte anche in 11 contro 11, potevamo fare passaggi e scelte migliori, il gol dopo 3 minuti non possiamo concederlo, ma da tutte le sconfitte bisogna attingere qualcosa, faremo tesoro di questa partita. Qui la cornice di pubblico era veramente entusiasmante, peccato perchè la gara è stata rovinata, sulla prima espuslione nulla da eccepire, ma la seconda no, anche in dieci contro 11 poteva esserci ancora partita. Abbiamo perso derby un che se avessimo sbloccavato noi arebbe stato diverso, guardiamo avanti alla Fiorentina, abbiamo fiducia, dobbiamo ercare di capire quel che non è andato, sono convinto che la squadra reagirà. Siamo una buona squadra, non va bene giocare da soli, sono convinto che potremo far bene anche quest’anno giocando di squadra. Faremo il nostro campionato e cercheremo di regalare ancora soddisfazione ai tifosi».

Conferenza stampa

«Sono molto dispiaciuto di queste due sconfitte: sono importanti, soprattutto il derby per i tifosi. Le classifiche sono buone, ma dobbiamo fare di più, abbiamo il tempo per rimediare. Contro la Fiorentina dovremo dare prova di una grande gara. Come finirà non lo so, ma faremo di tutto. Ritiro? Non penso, ma dovrete chiederlo alla società. L’Eintracht? Ottima squadra con un pubblico meraviglioso, è la prima del girone e abbiamo tanto rispetto, ma speriamo di batterla al ritorno. Avevamo preparato la partita al meglio».

Articolo precedente
Europa League, gruppo H – L’Apollon ‘salva’ una Lazio disastrosa. Marsiglia in crisi
Prossimo articolo
durmisiTegola Lazio, Durmisi esce dal campo dopo 15 minuti: ecco l’entità dell’infortunio