Caso Lulic, Di Francesco: «Il derby porta a queste reazioni». Moggi invece…

© foto www.imagephotoagency.it

Le parole utilizzate da Senad Lulic hanno scatenato un grosso parapiglia mediatico. Sulla vicenda si è espresso Luciano Moggi, il quale ritiene che la colpa si in parte della società. Queste le parole dell’ex dirigente della Juventus rilasciate a ‘Canale 9’: «Ci fossi stato io alla Lazio, Lulic non avrebbe mai detto quelle cose per paura del sottoscritto. Tuttavia, bisogna anche vedere cosa ha detto Rudiger a lui durante la partita. Purtroppo, io non so cosa sia successo in campo, quindi non posso che affermare che Lulic abbia esagerato. Le società sbagliano, dovrebbero mandare sempre un accompagnatore col calciatore davanti alle telecamere. Non ho mai sentito alcun giocatore della Juventus dire certe cose».

 

Si mette nei panni del calciatore invece, Eusebio Di Francesco, che ha detto la sua ai microfoni di Tiki Taka: «Lulic già che ha chiesto scusa è importante, si è pentito subito. Ci può stare nell’adrenalina, tutti ci tengono. E’ stata una partita giocata ad alta intensità, buon per la Roma che ha vinto, sono più contento perché sono più legato a lei. Si esagera, c’è campanilismo che fa parte del calcio finchè si rimane nell’educazione».