Spal-Lazio, dove seguire diretta TV e Live Streaming

Aldovrandi
© foto www.imagephotoagency.it

Dove seguire diretta TV e Live Streaming di Spal-Lazio, match valido per la 20^ giornata del campionato di Serie A 2017/2018

Nella prima partita dopo il giro di boa della Serie A, la Lazio affronterà la Spal al ‘Paolo Mazza’ di Ferrara. Lo stadio sarà praticamente sold out, contando i tanti biancocelesti che arriveranno in Emilia-Romagna, gli abbonati e i sostenitori estensi che hanno acquistato il tagliando per supportare da vicino i propri beniamini. Chi seguirà la gara da casa, potrà sintonizzarsi sia sulla piattaforma Sky – sul canale Sky Calcio 3 – sia sulla piattaforma Mediaset, su Premium Calcio 2. Inoltre, come di consueto, sarà disponibile lo streaming per gli abbonati Sky tramite il servizio SkyGo e per gli abbonati premium il servizio Premium Play.

Spal-Lazio, la conferenza di Inzaghi

Per analizzare il match del 6 gennaio Simone Inzaghi ha risposto alle domande dei giornalisti presenti in conferenza stampa. Ecco le dichiarazioni rilasciate dall’allenatore biancoceleste.

Quanto è diversa questa Lazio rispetto a quella del girone d’andata?
«Domani inizia il ritorno, anche se manca una partita. Domani dovremo fare una partita concentrata e di personalità contro una squadra che ad agosto ci ha messo in difficoltà. I ragazzi sanno che servirà una grande prestazione».

E’ migliorabile il percorso su 19 partite?
«E’ un augurio che mi faccio. Rispetto a quando ho iniziato ad allenare la squadra ha più certezze. Noi vogliamo migliorarci, consapevoli di aver fatto un grande cammino fin qui, in campionato e nelle coppe. Avremmo meritato forse qualche punto in più».

Sul calciomercato, hai chiesto qualcosa alla società?
«Ad oggi non ho ancora parlato con la società, siamo concentrati sulla Spal. Da domenica ci sarà la pausa e valuteremo se fare qualcosa, c’è sintonia. Il mio desiderio primario è il rinnovo di de Vrij, siamo in attesa di novità positive».

Volete andare alla pausa con una vittoria…
«Tutti avranno una settimana di riposo, ma noi abbiamo l’obbligo di fare una partita giusta a Ferrara. Cercheremo di prepararci al meglio».

Il punto sugli infortuni…
«L’unico che non è stato recuperato è Marusic. Abbiamo deciso di non convocarlo, sperando che alla ripresa sarà in condizione di lavorare con il gruppo».

Quanto è difficile lasciare in panchina Felipe Anderson?
«E’ un calciatore recuperato. A San Siro è entrato benissimo in campo, avrebbe potuto regalarci la vittoria. Dal 20 gennaio giocheremo ogni tre giorni, avrò bisogno di tutti. E Felipe tornerà a giocare dall’inizio. Così come Nani e Caicedo. Toccherà a me trovare la situazione migliore».

C’è rammarico per i punti persi?
«No, il rammarico è altrove. Come per esempio per non aver vinto la gara di andata con la Spal, eravamo scarichi dopo la vittoria in Supercoppa. Domani dovremo essere bravi a rendere semplice la partita».

Torti aribtrali come nel Duemila?
«In questo momento siamo in grande credito perchè abbiamo perso tanti punti. Adesso non ne voglio più parlare, ho detto già abbastanza. Lasciamo alle spalle il passato».

Un parere sulla Var…
«Vedendo questo cammino ho pochi rammarichi. Ci manca qualche punto ma dobbiamo pensare al futuro».

Cosa temi della Spal?
«E’ una squadra in salute con attaccanti di grande spessore ed esterni rapidi. Abbiamo lavorato su queste situazioni».

Bastos o Wallace?
«Entrambi stanno facendo bene. Bastos ha fatto un grande campionato fin qui. Wallace sta tornando, mi toccherà scegliere di volta in volta. Luiz Felipe e Patric sono due garanzie per me, l’emergenza è lontana. Ben vengano i problemi di abbondanza in difesa e attacco».

Cosa ti aspetti di Luis Alberto?
«E’ il giocatore col minutaggio più alto. Deve stare sereno, sa che ha fatto benissimo e ci farà fare un salto di qualità anche nel ritorno».

Spal-Lazio, la conferenza di Inzaghi

SPAL (3-5-2): Gomis; Salamon, Vicari, Felipe; Lazzari, Schiattarella, Viviani, Grassi, Mattiello; Antenucci, Floccari. A disp.: Marchegiani, Meret, Oikonomou, Costa, Della Giovanna, Vitale, Schiavon, Bellemo, Mora, Rizzo, Bonazzoli, Paloschi. All.: Semplici.

Indisponibili: Konate, Borriello, Costa, Vaisanen, Poluzzi
Squalificati: Mora
Diffidati: nessuno

LAZIO (3-5-1-1): Strakosha; Wallace, de Vrij, Radu; Basta, Parolo, Leiva, Milinkovic, Lulic; Luis Alberto; Immobile. A disp.: Vargic, Guerrieri, Bastos, Luiz Felipe, Patric, Lukaku,  Murgia, Bruno Jordao, Miceli, Pedro Neto, Felipe Anderson, Nani. All.: Inzaghi.

Indisponibili: Di Gennaro, Caicedo, Di Gennaro, Palombi, Marusic
Squalificati: nessuno
Diffidat: Radu, Lucas Leiva

ARBITRO: Paolo Tagliavento (sez. di Terni). ASS.:(Carbone-Botteghoni) IV Uomo: (Pinzani) V.A.R.: (Irrati) A.V.A.R. (Aureliano)