Salisburgo-Lazio, dove seguire diretta Tv e Live Streaming

© foto www.imagephotoagency.it

Dove seguire diretta TV e Live Streaming di Salisburgo-Lazio, match valido per il quarto di finale di ritorno di Europa League

A qualche giorno dal derby, la Lazio di Inzaghi sarà impegnata in un’altra gara fondamentale per la sua stagione. Stasera, infatti, la Red Bull Arena sarà teatro della sfida dei biancocelesti contro il Salisburgo. Visto il risultato dell’andata (4-2), i capitolini vincendo o pareggiando strapperebbero il pass per la semifinale di Europa League, continuando il glorioso cammino che l’ha contraddistinta fin qui. Tanti tifosi della Lazio si recheranno in Austria per sostenere da vicino i propri beniamini, come accaduto nella gara d’andata. Per gli altri sostenitori che si godranno lo spettacolo da casa, niente paura. La sfida sarà infatti visibile in diretta esclusiva su Sky, precisamente su Sky Calcio 1 e Sky Sport 1, mentre su TV8 verrà trasmessa insieme alle altre tre gare previse in Diretta Europa League. In ogni caso il match potrà essere visto in streaming su Sky Go grazie a tablet, smartphone e laptop. CLICCA QUI PER SEGUIRE LA DIRETTA DEL MATCH

Salisburgo-Lazio, la conferenza di Inzaghi

Alla vigilia del match, il tecnico ha presentato la sfida nel corso della consueta conferenza stampa:

Che tipo di partita ti aspetti?

«Noi sappiamo che domani sera avremo una partita difficile, dovremo affrontarla nel modo giusto. Il Salisburgo è un’ottima squadra, ma sono fiducioso. In questi tre giorni dopo la partita di Udine ci siamo preparati al meglio».

La strategia sarà molto più importante di altre volte? Ha un pensiero sull’impresa dei cugini di ieri sera?

«Complimenti alla Roma per la partita di ieri sera. Le partite di Coppa vanno giocate in 180′. Questo testimonia il fatto che anche quando si ha un vantaggio importante, se si interpreta male la partita, il match rischia di finire male. Le strategie, le tattiche sono molto importanti. All’andata l’abbiamo interpretata alla perfezione. I ragazzi hanno avuto un grandissimo spirito, animo e coesione di gruppo che ha fatto sì che abbiamo fatto un’ottima gara all’andata. Troveremo uno stadio caldo, ostile che tiferà per la propria squadra. Sappiamo che da Roma arriveranno i nostri tifosi che si faranno sentire».

Perché non farete l’allenamento qui? Dopo la vittoria della Roma, la considerata la squadra più forte tra le italiane?

«Preferisco fare l’allenamento la mattina a Formello, con le nostre attrezzature ed i nostri campi. E’ stata una mia scelta, abbiamo fatto così in tutte le sei gare esterne. Roma? Ha fatto benissimo, ci sono tante squadre forti sia in Champions che in Europa League».

Il derby ti condizionerà nella scelta dei giocatori ‘acciaccati’?

«I convocati sono 20 e sono tutti utilizzabili. Qualche giocatore ha giocato di più, altri di meno. Domani ci saranno dall’inizio Radu e Parolo. Gli altri dovrò valutarli, dovrò cercare di schierare la formazione migliore senza fare pensieri al derby. La gara ad oggi più importante è quella contro il Salisburgo. Vincendo, centreremo la semifinale».

Il passaggio della Roma ha messo ancora più pressione?

«La mia pressione è data dal Salisburgo: squadra forte, organizzata e con un ottimo allenatore. Dovremo fare una partita intensa. Troveremo uno stadio molto caldo per la propria squadra, siamo pronti. Dovremo tirare fuori una grande prestazione».

Com’è la condizione della squadra? Hai il dubbio Luis Alberto-Anderson?

«Ballottaggi? Ci sono in tutti i settori del campo. Potrebbe darsi che Luis Alberto e Anderson giochino tutti e due, oppure nessuno. Nei 20 convocati abbiamo solo Lulic che ha un piccolo problema, ma questa mattina ci ha dato buone sensazioni. Domani avremo un risveglio muscolare, poi parlerò con i miei ragazzi e deciderò la formazione migliore. Stanchezza fisica non la vedo, potrebbe esserci stanchezza mentale. Quest’ultima si supera con gli obiettivi. Noi li abbiamo davanti a noi, questo farà sì che la stanchezza non si faccia sentire».

Settimana più importante? Pensiero ai diffidati?

«Per quanto riguarda i diffidati sono tanti ma non mi farò influenzare, mi condizionerà ciò che mi diranno i giocatori e come li vedrò in campo. A proposito della settimana, avevo detto prima del Benevento che da lì in poi sarebbero state delle partite molto importanti. I ragazzi sono stati bravissimi. Le prossime gare saranno fondamentali. Domani non ci sarà turnover, schiererò la formazione migliore».

Salisburgo-Lazio, le probabili formazioni

SALISBURGO (4-3-1-2): Walke; Lainer, Ramalho, Caleta-Car, Ulmer; Berisha, Yabo, Haidara; Schlager; Gulbrandsen, Dabbur. A disp.: Stankovic, Silva, Onguene, Wolf, Yabo, Leigteb, Hwang, Minamino. All.: Rose.

Indisponibili: nessuno
Diffidati: Dabbur, Schlager, Lainer, Caletà-Car
Squalificati: Samassèkou

LAZIO (3-5-1-1): Strakosha; Luiz Felipe, de Vrij, Radu; Basta, Parolo, Leiva, Milinkovic, Lukaku; Felipe Anderson; Immobile. A disp.: Guerrieri, Bastos, Marusic, Murgia, Luis Alberto, Nani, Caicedo. All.: Inzaghi.

Indisponibili: Patric
Diffidati: Immobile, Lukaku, Milinkovic, Parolo, Lulic, Luiz Felipe
Squalificati: nessuno

ARBITRO: Damir Skomina (Slovenia) (ASS: Praprotnik – Vukan; IV Uomo: Klančnik; ADD.: Jug – Vinčić)

Articolo precedente
Salisburgo-Lazio, i tifosi biancocelesti iniziano a riunirsi – FOTO e VIDEO
Prossimo articolo
Giannichedda: «Il derby in Supercoppa Europea? Sognare non costa nulla»