Salisburgo-Lazio 4-1, pagelle e tabellino

Immobile
© foto www.imagephotoagency.it

Salisburgo-Lazio, Europa League 2017/2018 quarti di finale: cronaca in diretta live con formazioni ufficiali, risultato, pagelle, tabellino e sintesi

Salisburgo-Lazio – Alla ‘Red Bull Arena’ di Salisburgo la Lazio perde 4-1 col Salisburgo e viene eliminata ai quarti di finale di Europa League. Dopo il 4-2 dell’andata, la squadra di Inzaghi esce dalla competizione europea dopo essere stata in controllo per oltre un’ora della gara odierna. Dopo un primo tempo equilibrato e avaro di emozioni, il secondo tempo si apre in maniera vivace con la Lazio che trova il vantaggio al 55′: azione classica con Luis Alberto a servire Immobile che segna con un tiro all’incrocio. La reazione del Salisburgo è repentina: passa un minuto e la squadra di casa pareggia con un tiro di Dabbur (deviazione di Luiz Felipe). La Lazio si schiaccia nella propria metà campo lasciando campo al Salisburgo, ma al 72′ ha una ghiotta occasione con Luis Alberto che conclude addosso a Walke. Nell’azione successiva, ha inizio il ribaltone: Haidara conclude dai 20 metri e sorprende Strakosha nell’angolino. Passano due minuti e i padroni di casa trovano la terza rete: errore di posizione della difesa biancoceleste e inserimento di Hwang che segna con un diagonale. Lazio in bambola: due minuti dopo arriva il 4-1; su calcio d’angolo, deviazione aerea di Ramalho e appoggio in rete di Lainer di testa. I biancocelesti, incapaci di reagire, non riescono a trovare la rete che avrebbe prolungato la gara ai tempi supplementari. Dopo il 4-2 dell’andata, la squadra di Inzaghi sembrava aver messo al sicuro la qualificazione dopo la rete del vantaggio di Immobile. Poi, l’incredibile resa. Oltre al calo fisico e mentale seguito al vantaggio, sulla disfatta salisburghese pesano un paio di limpide occasioni non sfruttate da Immobile e Luis Alberto, oltre ad evidenti errori dei difensori sulle reti austriache. La Lazio saluta l’Europa League, e domenica è chiamata subito a ripartire nella partita della stagione. All’Olimpico sarà derby contro la Roma: più di una gara, per ripartire, per continuare a inseguire l’unico obiettivo rimasto chiamato Champions League.

Salisburgo-Lazio 4-1: tabellino

MARCATORI: 55′ Immobile, 56′ Dabbur, 72′ Haidara, 74′ Hwang, 76′ Lainer

SALZBURG (4-3-1-2): Walke 6,5; Lainer 6,5, Ramalho 6, Caleta-Car 6, Ulmer 6; Haidara 6,5, Schlager 5,5, Berisha 6; Yabo 6 (dall’84’ Minamino s.v.); Hwang 6,5 (dal 79′ Gulbrandsen s.v.), Dabbur 6,5. A disposizione: Stankovic, Wolf, Pongracic, Farkas, Minamino, Mwepu, Gulbrandsen. Allenatore: Marco Rose.

LAZIO (3-5-2): Strakosha 5; Luiz Felipe 4,5, de Vrij 4, Radu 5; Basta 5 (dal 60′ Lukaku 5,5), Parolo 5,5, Leiva 6 (dal 78′ Nani s.v.), Milinkovic 4 (dal 70′ Felipe Anderson 5), Lulic 5; Luis Alberto 5, Immobile 5,5. A disposizione: Guerrieri, Caceres, Murgia, Felipe Anderson, Lukaku, Nani, Caicedo. Allenatore: Simone Inzaghi.

ARBITRO: Skomina (Slovenia)

NOTE: Ammoniti Ulmer, Leiva, Luiz Felipe, Ramalho, Walke

Salisburgo-Lazio: diretta live e sintesi

SINTESI SECONDO TEMPO – La partita riprende equilibrata su ritmi sostenuti. Dopo dieci minuti la Lazio passa in vantaggio: Immobile, imbeccato da Luis Alberto, va a segno con un bel tiro all’incrocio. Passa un minuto e il Salisburgo pareggia: Dabbur si addentra in area e conclude, il tiro va in rete con una deviazione di Luiz Felipe. I padroni di casa prendono forza ma al 27′ è Luis Alberto a mancare clamorosamente la rete davanti a Walke. Segue il dominio austriaco: in meno di cinque minuti segnano Haidara, Hwang e Lainer, non senza responsbilità della difesa biancoceleste. Lazio incapace di reagire, non si va neanche ai supplementari.

90’+4′ E’ finita. Il Salisburgo batte la Lazio 4-1 e si qualifica in semifinale di Europa League.

90’+2′ Ammonito Ramalho per aver allontanato il pallone. Poi, cartellino giallo anche per Walke per perdita di tempo

90′ Decretati 4 minuti di recupero

39′ Altro cambio negli austriaci: esce Yabo, entra Minamino

34′ Primo cambio nel Salisburgo: esce Hwang, entra Gulbrandsen

33′ Ultimo cambio nella Lazio: esce Leiva, entra Nani

31′ IL SALISBURGO SEGNA ANCORA. Su calcio d’angolo, deviazione di testa di Ramalho e successivo appoggio in rete di testa di Lainer. 4-1

29′ LA TERZA RETE DEL SALISBURGO. Errore di posizione della difesa biancoceleste e rapido inserimento di Hwang che batte Strakosha con un diagonale. 3-1

27′ SALISBURGO IN VANTAGGIO. Haidara conclude con un bel tiro incrociato che batte Strakosha. 2-1

27′ Contropiede della Lazio con Felipe Anderson che serve Luis Alberto: il tiro dello spagnolo è debole e termina tra le braccia di Walke

25′ Bello stacco aereo di Hwang che si inserisce tra Luiz Felipe e de Vrij: pallone sul fondo

25′ Secondo cambio nella Lazio: esce Milinkovic, entra Felipe Anderson

24′ Berisha conclude dalla lunga distanza, pallone sul fondo

21′ Gran tiro di Schlager dai 25 metri, palla sul palo esterno!

20′ Ammonito Luiz Felipe, falloso su Hwang

19′ Ammonito Leiva per un intervento da rivedere su Schlager

17′ Occasione per la Lazio: Lulic si accentra e conclude da buona posizione, pallone deviato in angolo

15′ Primo cambio della gara: nella Lazio, esce Basta ed entra Lukaku

15′ Ulmer, falloso su una ripartenza di Lulic, è il primo ammonito della gara

11′ IL PAREGGIO DEL SALISBURGO. Incursione di Dabbur che conclude dai 15 metri: pallone deviato da Luiz Felipe, in rete. 1-1

10′ LAZIO IN VANTAGGIO! Pallone di Luis Alberto per Immobile che conclude all’incrocio dei pali. 0-1

4′ Lungo lancio di Luiz Felipe a trovare Immobile: l’attaccante, a tu per tu con Walke, tenta il pallonetto ma trova la respinta del portiere

1′ E’ iniziato il secondo tempo di Salisburgo-Lazio

—–

SINTESI PRIMO TEMPO – Il Salisburgo inizia in maniera più determinata e trova la prima vera occasione della gara dopo 5 minuti: Hwang, imbeccato in area, conclude davanti a Strakosha trovando la risposta del portiere biancoceleste. La partita prosegue equilibrata, con una Lazio inizialmente attendista che esce nella seconda metà della frazione. Sul finire del tempo, l’unica vera occasione per i biancocelesti: Immobile, imbeccato in area, conclude da posizione ravvicinata trovando la bella risposta di Walke.

45′ Termina il primo tempo di Salisburgo-Lazio, squadre sullo 0-0

44′ Tiro cross di Ulmer dalla destra, il pallone attraversa insidioso tutta l’area biancoceleste fino a spegnersi sul fondo

43′ Grande occasione per la Lazio: Luis Alberto trova Immobile in area, il tiro di quest’ultimo viene respinto da una bella parata di Walke

40′ Pallonetto di Milinkovic a cercare Immobile in area: il tiro al volo dell’attaccante biancoceleste è fiacco, palla a Walke

36′ Su calcio d’angolo di Berisha, colpo di testa di Caleta-Car e pallone sul fondo

27′ Primo calcio d’angolo per il Salisburgo

22′ Fase della gara vivace e Lazio che si fa vedere maggiormente negli ultimi metri avversari

16′ La Lazio guadagna il primo calcio d’angolo della gara su un tiro di Leiva deviato da Ramalho

14′ Salisburgo più propositivo in questa fase iniziale: Hwang manca l’aggancio su un suggerimento in verticale di Haidara

11′ il gioco è ripreso

10′ Gioco fermo: Dabbur è a terra dopo un duro contrasto aereo con de Vrij

5′ Salisburgo pericoloso: pallone di Schlager per l’inserimento di Hwang che conclude davanti a Strakosha, il portiere respinge il pallone

1′ La partita è iniziata col calcio d’avvio della Lazio

Squadre in campo alla ‘Red Bull Arena’ di Salisburgo: tra poco il calcio d’avvio di Salisburgo-Lazio

Salisburgo-Lazio: le formazioni ufficiali

SALISBURGO (4-3-1-2): Walke; Lainer, Ramalho, Caleta-Car, Ulmer; Haidara, Schlager, Berisha; Yabo; Dabbur, Hwang.

LAZIO (3-5-1-1): Strakosha; Luiz Felipe, de Vrij, Radu; Basta, Parolo, Leiva, Milinkovic, Lulic; Luis Alberto; Immobile.

Salisburgo-Lazio: le probabili formazioni

SALISBURGO (4-3-1-2): Walke; Lainer, Ramalho, Caleta-Car, Ulmer; Berisha, Yabo, Haidara; Schlager; Gulbrandsen, Dabbur. A disp.: Stankovic, Silva, Onguene, Wolf, Yabo, Leigteb, Hwang, Minamino. All.: Rose

LAZIO (3-5-1-1): Strakosha; Luiz Felipe, de Vrij, Radu; Basta, Parolo, Leiva, Milinkovic, Lukaku; Felipe Anderson; Immobile. A disp.: Guerrieri, Bastos, Marusic, Murgia, Luis Alberto, Nani, Caicedo. All.: Inzaghi.

Salisburgo-Lazio: l’arbitro del match

Salzburg-Lazio, sfida valida per il ritorno dei quarti di finale di UEFA Europa League, in programma giovedì 12 aprile alle ore 21:05 alla Red Bull Arena di Salisburgo, sarà diretta dal signor Damir Skomina (SVN). Assistenti: Jure Praprotnik (SVN) – Robert Vukan (SVN). IV Uomo: Tomaž Klančnik (SVN). ADD1: Matej Jug (SVN). ADD2: Slavko Vinčić (SVN). Il fischietto sloveno non aveva mai arbitrato finora la Prima Squadra della Capitale. In passato, però, l’arbitro di Capodistria ha diretto delle compagini italiane in 16 circostanze: il bilancio di quest’ultimi precedenti ha visto le squadre della nostra Serie A vincere in 7 occasioni, perdere per altrettante volte e pareggiare in sole due gare.

Salisburgo-Lazio Streaming: dove vederla in Tv

A qualche giorno dal derby, la Lazio di Inzaghi sarà impegnata in un’altra gara fondamentale per la sua stagione. Stasera, infatti, la Red Bull Arena sarà teatro della sfida dei biancocelesti contro il Salisburgo. Visto il risultato dell’andata (4-2), i capitolini vincendo o pareggiando strapperebbero il pass per la semifinale di Europa League, continuando il glorioso cammino che l’ha contraddistinta fin qui. Tanti tifosi della Lazio si recheranno in Austria per sostenere da vicino i propri beniamini, come accaduto nella gara d’andata. Per gli altri sostenitori che si godranno lo spettacolo da casa, niente paura. La sfida sarà infatti visibile in diretta esclusiva su Sky, precisamente su Sky Calcio 1 e Sky Sport 1, mentre su TV8 verrà trasmessa insieme alle altre tre gare previse in Diretta Europa League. In ogni caso il match potrà essere visto in streaming su Sky Go grazie a tablet, smartphone e laptop.

Articolo precedente
calciomercato lazioTare: «Massimo rispetto per questa competizione. Nani? Ho grande stima per lui, ci sentiremo a fine stagione »
Prossimo articolo
La moviola di Salisburgo-Lazio: troppi cartellini, fuorigioco di Immobile inesistente