PRIMAVERA – Rossi e Mattia: “Da qui in poi ogni partita sarà una finale. Coppa Italia? Andremo a Milano per passare il turno”

© foto www.imagephotoagency.it

Al termine del match del “Fersini”, stravinto contro il Bari, sono intervenuti ai microfoni di Lazio Style Channel, l’attaccante Alessandro Rossi e il capitano Simone Mattia.
Il bomber commenta così la vittoria: “È stata una vittoria importante veniamo da un periodo di forma, contro l’Inter abbiamo dominato la partita ma siamo stati un po’ penalizzati. Siamo una grande squadra tutti insieme ce la possiamo fare. Il Bari, l’anno scorso è stata l’unica squadra a batterci si in casa che fuori. Era la nostra bestia nera. Oggi dovevamo dimostrare e fare punti”. Testa subito al Crotone: “Sabato sarà importante fare bene. Da qui in poi ogni partita sarà uno scontro diretto. È quasi vietato sbagliare. La fortuna? Ci sta mancando, anche se è vero che va cercata e va trovata. Contro l’Inter abbiamo anche sbagliato due importanti occasioni da gol”. Infine non poteva mancare un commento sulla sua rete che ha aperto le danze: “Non segnavo da due partite, è stato importante tornare al gol e alla vittoria. Dobbiamo imparare a sfruttare la massimo gli episodi perché sono quelli che cambiano le partite. Noi ci crediamo e lo faremo fino alla fine. Abbiamo sempre dimostrato che diamo il massimo nei momenti di difficoltà”.

Parola poi al difensore: “Non dovevamo entrare in questo momento di crisi, ma ci ha dato lo slancio giusto per fare bene. Siamo in corsa sia per il campionato che per la Coppa Italia. Se continuiamo con questa marcia potremo ottenere grandi soddisfazioni. Andremo a Milano per giocarci al massimo le nostre carte e passare il turno, perché la sconfitta di mercoledì è stata immeritata. Il Bari era una squadra che, anche l’anno scorso, ci aveva rallentato la classifica. C’era anche una motivazione in più per batterla, un motivo personale. Crotone? Ci aspetta un campo ostico e difficile, ma non dovremo farci cogliere di sorpresa. Dobbiamo prendere tre punti come abbiamo fatto oggi”.