Lazio Juve, amarcord Peruzzi: «Nel 2001 giocai con un polso rotto: erano finiti i cambi!»

© foto As Roma 29/02/2020 - campionato di calcio serie A / Lazio-Bologna / foto Antonello Sammarco/Image Sport nella foto: Angelo Peruzzi

Angelo Peruzzi al Match Program di Lazio-Juventus alla vigilia della gara

Anche Angelo Peruzzi è doppio ex della partita di domani alle ore 12.30 tra Lazio e Juventus. Al Match Program della supersfida dell’Olimpico l’ex guardiano dei pali biancocelesti ha dichiarato quanto segue.

«Ci sono tante componenti che possono variare tutto, sicuramente affrontare una squadra forte non fa diminuire attenzione e concentrazione, ma va anche detto che dopo questo tour de force sarà inevitabile avere qualche energia in meno. Se avrei mai immaginato Pirlo contro Inzaghi in panchina? Difficile dirlo ora, da calciatori pensavamo solamente al campo. Simone come allenatore ormai lo conosciamo bene, mi piace molto anche l’idea Pirlo: Andrea in campo era un ragionatore, vedeva bene il gioco, per questo sono sicuro che potrà fare bene anche in panchina. Il primo episodio di Lazio-Juve che mi viene in mente? A livello personale ricordo un Lazio-Juve del novembre 2001 vinto 1-0. Giocavo con la Lazio e a causa di uno scontro di gioco con Amoruso a 10′ dalla fine rimasi in campo con un polso rotto perchè avevamo terminato i cambi».