L’ex Protti: “Contro il Palermo risposta positiva di Inzaghi e dei giocatori. Simone troppo giovane? Dipende tutto da come parli…”

© foto www.imagephotoagency.it

Ai microfoni di Lazio Style Radio è intervenuto l’ex attaccante biancoceleste Igor Protti: “Contro il Palermo la risposta dei giocatori e dell’allenatore è stata importante, la Lazio veniva da una settimana di agonia. Una partenza eccellente che dimostra che l’allenatore è bravo, ha delle qualità e capacità. L’errore che non si deve fare ora è esaltarsi e poi alla prima sconfitta ribaltare tutto e mettere ogni cosa in discussione. Se è troppo giovane? L’autorevolezza non dipenda dall’età, ma da come parli e soprattutto e dalla coerenza tra quello che dici e come ti comporti. La credibilità ti fa seguire dai tuoi giocatori anche se sei giovane. Per fare gruppo ci sono diverse idee, c’è chi pensa che parlare molto con i giocatori sia la strada migliore, altri la pensano diversamente. Io ritengo che parlare sempre diventa complicato soprattutto quando si hanno troppi giocatori ma ci sono momenti particolari in cui confrontarsi è la strada migliore”. Anche il Milan ha deciso di puntare su un allenatore giovane come Brocchi: “A me piace il fatto che vengano coinvolti allenatore giovani e italiani che hanno dimostrato spesso e volentieri di sapere il fatto loro e dargli la possibilità di esprimere le loro idee di calcio”