Felipe Anderson: «Grazie ai tifosi ho superato i momenti difficili. De Vrij? Spero resti con noi»

© foto Lalaziosiamonoi

Si avvicina l’esordio stagionale per Felipe Anderson, domani in campo nella ripresa. Il brasiliano è intervenuto in conferenza stampa

Il numero ‘0’ alla voce ‘partite giocate’ e la voglia di tornare più forte di prima. Felipe Anderson sta per riprendersi la Lazio, lo farà già da domani. Inzaghi lo utilizzerà a gara in corsa come annunciato nei giorni precedenti. Il brasiliano alla vigilia del suo ritorno in campo si è concesso alle domande dei cronisti in conferenza stampa:

Ruolo e ritorno…

«Il mister sa che può contare su di me in qualsiasi ruolo. Sono felice di tornare, spero di giocare davanti. Le mie caratteristiche sono quelle di puntare e saltare l’uomo. Spero di riuscire a fare più reti possibili per aiutare la squadra».

Obiettivi…

«Sto pensando di tornare al 100%, quello è il primo obiettivo. Sono felicissimo di come sta andando la squadra, ma so che posso aiutare i miei compagni ancora tanto. Spero di tornare presto in forma così saremo ancora più forti».

L’infortunio e i momenti difficili passati in questi mesi 

«Ogni giorno era più difficile. Giorno dopo giorno pensavo sempre di allenarmi più intensamente. In questi mesi mi sono fermato e ho visto che sono cresciuto in tutti gli aspetti. Sarò ancora più forte è in queste difficoltà che si impara tanto. Ho scoperto una forza che non sapevo di avere. Sono più carico per fare meglio di prima».

L’amore dei tifosi e l’aiuto dei compagni e su de Vrij

«Aldilà dell’infortunio ho ricevuto molto affetto e quello è molto importante per qualsiasi persona nei momenti difficili. Sono stato felice, quello mi ha dato la forza per andare avanti. Sono molto amico con de Vrij, lui mi ha preso in giro ieri io gli ho risposto oggi. Spero che si risolva tutto e che rimanga con noi».

Articolo precedente
lazioFelipe Anderson scherza sul rinnovo di de Vrij – VIDEO
Prossimo articolo
Inzaghi: «Voglio essere il primo allenatore della Lazio nel nuovo stadio. Su Anderson…»