Anselmi (ex Radiosei): «Correa è forte, ma Inzaghi ha i suoi buoni motivi. La difesa è imbarazzante…» – ESCLUSIVA

© foto www.imagephotoagency.it

ESCLUSIVA LN24 – E’ intervenuto in esclusiva ai nostri microfoni Marco Anselmi, ex conduttore radiofonico presso Radiosei e attualmente responsabile comunicazione e marketing del Pro Piacenza

Domenica c’è stata la dolorosa sconfitta con il Napoli e domani sera all’Olimpico di Roma giungerà la Juventus di Cristiano Ronaldo. La Lazio dovrà mettere in campo tutta se stessa contro la dominatrice incontrastata del campionato. Per parlare della situazione in casa biancoceleste e molto altro è intervenuto in esclusiva ai microfoni di Lazionews24.com Marco Anselmi, ex conduttore radiofonico presso Radiosei e attualmente responsabile comunicazione e marketing del Pro Piacenza. Ecco ciò che ha detto.

Contro il Napoli la Lazio ha dimostrato ancora una volta di ‘perdersi’ davanti alle big…

«La qualità fa la differenza, il Napoli è più forte della Lazio che però nonostante tutto ci ha provato, ma non basta. I biancocelesti hanno ancora una volta mostrato i propri limiti difensivi e l’insofferenza di alcuni giocatori che dovrebbero agire da trascinatori ma ancora latitano».

Si vocifera di possibili tensioni tra Correa e mister Inzaghi. Il tecnico piacentino con l’ex Siviglia sta dimostrando una non ottimale gestione del gruppo…

«Non è una novità, ad inizio stagione quando Correa era utilizzato con il contagocce c’era stata qualche tensione poi risolta. L’argentino però è, a mio avviso, un giocatore imprescindibile ed è l’unico con caratteristiche da calciatore moderno. Detto questo Inzaghi è un ottimo tecnico se lo lascia fuori un motivo dovrà pur esserci. Serve che le due parti si confrontino da uomini per il bene della Lazio».

La società biancoceleste difficilmente interverrà sul mercato e l’approdo al 4° posto che consentirebbe l’accesso in Champions League si sta seriamente complicando…

«Solo il tempo potrà dire se la Lazio è da quarto posto. Credo che ci possa arrivare anche se servirebbe un aiuto importante da parte della società in sede di calciomercato. Bisogna migliorarsi sempre».

La scorsa estate durante il ritiro ad Auronzo sono state svolte delle sedute specifiche riguardanti la fase difensiva viste le difficoltà della stagione precedente, anche se le prestazioni della retroguardia, con la sola eccezione di Acerbi, non sono di certo rassicuranti…

«Acerbi è forte ma da solo non può fare più di tanto. Luiz Felipe sta crescendo, per me è titolare nonostante non sia ancora pronto per essere negli undici di partenza di una squadra che vuole competere ad alti livelli ma rispetto a Wallace e Bastos offre più certezze. Per me i titolari sono Acerbi, Radu e il brasiliano classe ’97. Il reparto arretrato è quello che richiede maggiori miglioramenti; la Lazio non potrebbe certamente presentarsi così in Champions League», conclude Anselmi.

Articolo precedente
MalagòLazio, Malagò: «Ho sempre ammirato Klose e Nesta». Mentre su Lotito…
Prossimo articolo
live calciomercato Lazio djavan andersonLIVE Calciomercato Lazio: ceduti Caceres e Murgia. In entrata resta viva solo una pista…