La Serie A dice no al modello tedesco: quarantena per giocatori positivi

seconda categoria
© foto www.imagephotoagency.it

La Serie A ha scelto di non adottare il modello tedesco dove non è previsto l’automatismo positività-isolamento

In caso di positività di un calciatore, c’è la quarantena. La linea guida segue esattamente il protocollo dei cittadini: due settimane di isolamento per i positivi al test. Questa è la scelta fatta dalla Serie A che, come riportato da La Gazzetta dello Sport, ha rifiutato di adeguarsi al modello tedesco.

In Germania, infatti, l’automatismo positivià-quarantena non è previsto.

Iscriviti gratis alla nostra Newsletter

Privacy Policy