Pioli promuove la Lazio delle ‘riserve’: “Chi è sceso in campo ha dato il massimo. Ora testa all’Europa, contro lo Sparta abbiamo bisogno dei nostri tifosi”

© foto www.imagephotoagency.it

Al termine del match vinto per 2-0 contro l’Atalanta ai microfoni di Mediaset Premium è intervenuto Stefano Pioli: “Dobbiamo ancora provarci in campionato, anche se siamo in ritardo. Mancano nove partite e ne dobbiamo vincere più possibili. Stasera abbiamo lottato e sofferto. Abbiamo meritato la vittoria dopo un buon secondo tempo e adesso pensiamo alla partita di giovedì. Chi è sceso in campo stasera? Ho avuto buone risposte, sono ragazzi che hanno dato sempre il massimo in allenamento e non hanno mai staccato la spina. Reazione nei secondi tempi? Le parole di Klose sono importanti, tutti mi hanno sempre dato grande disponibilità. Forse nel primo tempo dovevamo osare un po’ di più, mentre nella ripresa abbiamo giocato con più ritmo e con più verticalizzazioni. L’avversario poi non era semplice da affrontare. Quanto sono mancati i gol di Klose? Non è il momento dei rimpianti, c’è ancora una stagione da terminare. In campionato non abbiamo avuto quel rendimento per stare nelle prime posizioni. Adesso però abbiamo ancora l’Europa Legaue e forse qualche gol in più ci avrebbe anche regalato qualche risultato positivo in più, la squadra lo avrebbe anche meritato. Allenare tanti giocatori? Non è semplice, ma loro hanno mantenuto la concentrazione e ha avuto risposte positive. Stasera ho cambiato tantissimo e loro sono stati bravi, ci sono mancate solo le verticalizzazioni. Il rientro di Mauri? E’ un giocatore intelligente, che ha dato un grosso contributo alla nostra manovra. Ci serviva solo più velocità e nel secondo tempo l’abbiamo trovata“.

ll mister biancoceleste è intervenuto anche ai microfoni di Sky Sport: “Oggi di positivo c’è molto di più del risultato. Ho fatto delle scelte forzate per degli infortuni, un turnover esagerato anche perché volevo dare la possibilità a quei giocatori che non hanno fatto mai mancare il loro impegno in allenamento.  Nel primo tempo non siamo andati benissimo, siamo stati troppo timorosi e dovevamo avere più coraggio nel verticalizzare, ma poi abbiamo fatto un ottimo secondo tempo e vinto meritatamente. Dubbi di formazioni contro lo Sparta Praga? Ci sono, perché non so ancora quanti infortunati riuscirò a recuperare. Sarebbe davvero importante arrivare ai quarti d’Europa League e pensare di arrivare fino in fondo”. Però ci vuole il sostegno dei tifosi… “Lo sto ripetendo anche ai miei giocatori, inutile pensare a cosa poteva essere. Giovedì è un appuntamento importante e mi auguro uno stadio pieno, perché i tifosi della Lazio hanno una grande passione. Dobbiamo mettere da parte le polemiche“.

 

Ecco le parole di Pioli nella consueta conferenza stampa post-partita:

Buona Lazio, quanti giocatori pensa di recuperare per giovedì?
“Per Onazi sono solo crampi, per quanto riguarda gli altri non avremo Basta e Radu e dovremo valutare Konko e Milinkovic. La gara di oggi è stata difficile,la mia squadra ha dimostrato grande volontà abbiamo superato i momenti difficili che si sono in ogni partita. Serviva più ritmo nel primo tempo ma credo che la squadra abbia vinto meritatamente”.

Klose, ha qualche rimpianto per averlo fatto giocare tutta la gara stasera?
“Klose sta bene, non sarà un problema giocare dal primo minuto giovedì. Ho fatto delle scelte logiche soprattutto per tutti gli infortunati che avevo, molto dipenderà da chi riuscirò a recuperare per giovedì”.

C’è rammarico per questa posizione in classifica?
“In questo momento no, credo che sia troppa negatività e non voglio entrarci dentro. Abbiamo 27 punti a disposizione, il nostro obiettivo è fare più punti possibili, poi ovviamente non dipende tutto da noi. Non è il momento dei rimpianti, dobbiamo pensare a fare e a mettere in campo tutte le qualità che abbiamo”.

È stato difficile giocare questa gara con la testa alla gara di giovedì?
“No non ho visto una squadra demotivata o che non ha provato a fare la partita, ho visto una squadra vogliosa, possiamo fare meglio ma abbiamo superato un avversario difficile che si è chiuso molto bene, appena abbiamo alzato il ritmo però siamo riusciti a colpirli”.

Giovedì la gara più importante, si sente di fare un appello ai tifosi per venire allo stadio?
“Quello che dico alla squadra lo dico anche ai tifosi. Non è più il momento di pensare alla posizione in campionato o a quello che non è stato fatto ma è il momento di fare un finale di stagione positivo e molto dipende dal passaggio del turno. Non dico che arrivare ai quarti salva la stagione però rimanere tra le prime otto squadre in Europa League sarebbe un buon passaggio. La partita più difficile è quella di giovedì, superare il turno significa la possibilità di poter giocare con avversari prestigiosi”.

Spazio a giocatori che hanno giocato meno, Morrison pensa di utilizzarlo nelle prossimi gare?
“Oggi sapevo di non aver molti giocatori che non avevano novanta minuti, Morrison sta lavorando meglio e se continua a lavorare così sicuramente avrai suoi spazi”.

Pioli è intervenuto anche a Lazio Style Channel: “Il campionato ci vede in ritardo quindi rimontare non dipenderà solo da noi, ma abbiamo il dovere di provarci. Ci sono 27 punti a disposizione. Il finale di campionato è stimolante, ci sono tanti avversari forti. La squadra aveva voglia di lottare, siamo stati bravi a stringere i denti e verticalizzare di più nel secondo tempo”.

Braafheid e Patric hanno contenuto D’Alessandro…
“Appena recuperavano palla cercavano la profondità, i ragazzi che hanno giocato meno hanno risposto bene, ma ero fiducioso perché hanno sempre risposto alla grande”.

Sparta Praga? “Avversario tosto, abbiamo bisogno di gioco dal punto di vista tecnico e tattico. Nonostante il piccolo vantaggio dobbiamo giocare una gran partita”.

Sesto posto? “E’ uno scontro diretto, ci darebbe slancio per affrontare il derby dopo la sosta. Passare il prossimo turno potrebbe essere una tappa importantissima, concentriamoci su quello”.