Moggi: «Lazio una delle poche ad ottenere risultati essendo in attivo. Tutto merito di Lotito…»

moggi lazio lotito calciomercato
© foto @calcionews24

A margine dell’inaugurazione di una sede dell’Università telematica Pegaso a Giffoni Valle Piana, è intervenuto Luciano Moggi che ha parlato di Claudio Lotito

L’ex dirigente della Juventus Luciano Moggi, è intervenuto ieri pomeriggio all’inaugurazione di una sede dell’Università telematica Pegaso a Giffoni Valle Piana. Nel corso del suo intervento, Lucianone, che per due stagioni ricoprì anche il ruolo di direttore generale della Lazio (1980-1982 ndr), ha parlato del presidente Claudio Lotito: «Lui mio erede? No, l’ho conosciuto quando ero amministratore della Roma e lui era fidanzato con la figlia di Gianni Mezzaroma che poi ha sposato. Quando poi è diventato presidente della Lazio ho detto io ‘adesso ti sistemano’, invece devo dire che ha fatto talmente bene a prendere una società in dissesto finanziario e portarla ora tra le cinque società attive, perché la Lazio oltre a fare bei risultati è anche una società in attivo».

SALERNITANA – Come si legge su Tuttosalernitana.com, l’argomento si è poi spostato sulla squadra granata: «Riuscire a ottenere anche a Salerno gli stessi risultati è impossibile, a Salerno può piazzare qualche giocatore della Lazio e valorizzarlo, ma può essere un qualcosa che va bene anche alla Salernitana. Sono favorevole alla multiproprietà, per me è l’anima del settore giovanile, può valorizzare i giocatori e permettere alla squadra di fare un bel campionato, restituendo alla Lazio giocatori ‘fatti’. Fabiani? Amico è una parola grossa, conoscente già è più accettabile. Lui è l’emanazione di Lotito, quindi avrà la sua stima. Magari la mia è diversa, ma è tanto che sta qui e tanto male non ha fatto».

40 ANNI COMPIUTI OGGI. BUON COMPLEANNO MIRO KLOSE: ECCO I NOSTRI AUGURI

Articolo precedente
Capuano: «La Lazio è sempre stata la mia seconda squadra! Complimenti a Tare…»
Prossimo articolo
peresCalciomercato Lazio, pres. Santos: «Ricevute tante offerte per Verissimo, ma…»