Matri, a San Siro tra presente e futuro: l’attaccante si gioca la sua permanenza alla Lazio

© foto www.imagephotoagency.it

Stasera contro il Milan toccherà ad Alessandro Matri. Il numero 17 guiderà l’attacco biancoceleste dopo le ultime panchine. La Lazio con i gol di Matri proverà ad infrangere un tabù lungo 27 anni (nel 1989 l’ultima vittoria in campionato a San Siro). I tre punti potrebbero riaprire il discorso Europa, anche se di fronte ci sarà un Milan agguerrito. Come riporta Il Corriere dello Sport, per l’attaccante lombardo sarà una sfida al passato, ma anche al presente, visto che i rossoneri sono ancora i proprietari del suo cartellino. Mihajilovic in estate ha deciso di non puntare su Matri, ora la punta è pronta a colpire per la sua vendetta personale. Nelle prossime partite Matri si giocherà anche la sua permanenza alla Lazio: ora è nella Capitale con la formula del prestito secco. I rapporti tra Galliani e Lotito sono ottimi e vista anche la scadenza del suo contratto nel 2017, le parti potrebbero trovare una soluzione che accontenti tutti. Adesso però la Lazio ha bisogno solo dei gol di Matri.