Serie A, Lippi: «Non sono d’accordo con i playoff e playout»

lippi
© foto www.imagephotoagency.it

L’ex CT della Nazionale Marcello Lippi si è espresso sulla possibilità che la Serie A possa ripartire a breve

Dopo quasi tre mesi di stop, la Serie A si sta preparando per ripartire, anche se sono da capire le modalità.

Marcello Lippi ha espresso il suo parere a Radio Kiss Kiss: «In Italia abbiamo sicuramente per primi affrontato uno tsunami che ci ha travolto tutti. Ora però il panorama è cambiato, sono passati tre mesi e il virus è sotto controllo. Bisogna stare ancora accorti e non bisogna esagerare. Da mesi ci dicono che dobbiamo convivere con il virus ed è giusto ripartire con le attività commerciali, industriali, compreso il calcio. Il calcio minore italiano è sicuramente trascurato in questo periodo e arriveremo a delle riforme. La cosa più importante adesso è ricominciare e finire i campionati. Devono finire regolarmente e non sono d’accordo con i playoff e playout. Se bisogna giocare senza pubblico, lo faremo senza pubblico. Se si dovrà giocare alle 16:30, si giocherà a quell’ora. Tutto quello che possiamo fare per finire, deve essere fatto. Cinque sostituzioni? Potrebbe essere un rimedio. Chi ha delle rose lunghe di un certo livello è avvantaggiato».

Iscriviti gratis alla nostra Newsletter

Privacy Policy