Lazio, Milinkovic: «Questa vittoria non è per me né per Correa, è per tutti noi!»

© foto www.imagephotoagency.it

Milinkovic è l’autore della prima rete della Lazio. Il serbo ha commentato così la gara, ai microfoni di Lazio style Channel

Il salto, il colpo di testa ed il gol. Milinkovic ha acceso così le speranze della Lazio e spianato la vittoria ai compagni: 2 a 0 e la Coppa Italia torna a Roma. Sergej, protagonista indiscusso di questa magica serata, è stato raggiunto dalle telecamere di Lazio Style Channel per commentare la gara: «Questa vittoria non è per me né per Correa, è per tutti noi che abbiamo fatto tante partite per arrivare qui. Una gara molto intensa, l’abbiamo meritata. Con il Milan è stata dura per me dopo l’infortunio, ma ho fatto il massimo con lo staff medico che mi ha preparato per la partita. Il mister mi ha fatto entrare ed è andata bene, era da dopo Milano che mi preparavo per questa partita. C’è stata tanta tensione, nel primo tempo è stata dura. Nella ripresa ci si aspettava che loro facessero bene ma noi abbiamo fatto due gol in cinque minuti che li hanno ammazzati, poi abbiamo chiuso bene. I miei amici? Sono tutti in Tevere, spero di trovare loro dopo e stare insieme. Domani è giorno libero e passeremo una bella giornata, ma poi si comincia subito a preparare la partita con il Bologna».

«Immobile? La gente guarda solo chi segna quanto segna, bisogna guardare anche il lavoro che c’è dietro. Non era importante chi avrebbe segnato: oggi l’abbiamo fatto io e Tucu, la prossima volta lo farà lui. Se qualcuno commenta così è perché non capisce di calcio e non vede quello che c’è dietro».