Gregucci: «La Lazio può fare risultato con chiunque». E su Miranchuk…

salernitana gregucci
© foto www.imagephotoagency.it

Dal calciomercato alla trasferta di Sassuolo, le parole di Gregucci sul momento che sta vivendo la Lazio

Sulle frequenze di Radiosei, l’ex giocatore biancoceleste Gregucci, ha fatto il punto sul momento che sta vivendo la Lazio: «Fuori dall’Euruopa League? Non fasciamoci la testa prima di rompercela. La Lazio ancora non è eliminata dall’Europa League, dobbiamo ancora giocare, anche perché il destino non dipende solo da noi. Per quanto riguarda il campionato, la Lazio ha 5 elementi di qualità che sono davvero al top: Acerbi, Milinkovic-Savic, Correa, Luis Alberto e Immobile. La Lazio ha de giocatori che hanno un indirizzo ben preciso, quando arrivano negli ultimi trenta metri hanno tanti modi per poter fare gol. Luis Alberto nella pulizia tecnica in questo momento è disumano. Ci vuole un po’ di continuità per poter arrivare a questo benedetto quarto posto, ma Inzaghi è stato bravissimo a costruire tutto questo. Lucas Leiva è un’altra eccellenza, anche se dalla sua non ha più la carta d’identità. La Lazio può far risultato contro chiunque». 

SASSUOLO – «Le difficoltà saranno più che altro di carattere morale: il presidente è venuto a mancare circa un mese fa, la moglie lo ha seguito a breve distanza. Non è una partita facile, ma la Lazio ha in testa la gara che dovrà fare. Da questo punto di vista la Lazio è favorita».

MIRANCHUK – «Sicuramente tra i profili dei calciatori russi, così come il fratello, è il più forte. In Russia non c’è tantissimo a livello di qualità, però sì, di lui parlerei bene. Non so sotto il profilo del comportamento che giocatore sia, sicuramente ci sarà da pagare un po’ di dazzo a livello di cultura. È un trequartista molto bravo, alla Luis Alberto o alla Correa per intenderci».