Lazio, match al cardiopalma al Ferraris: Luis Alberto regala il pareggio ai biancocelesti

Biglia Milan Lazio
© foto www.imagephotoagency.it

La Lazio strappa un punto al Genoa al Ferraris, a regalare il pareggio ai biancocelesti ci pensa Luis Alberto

Gara da brividi al Ferraris di Genova in un match con continui ribaltamenti di fronte. Ad aprire le marcature ci pensa Simeone che torna al gol dopo un lungo digiuno, allo scadere del primo tempo Maresca assegna un rigore alla Lazio che pareggia i conti con Biglia. Nella ripresa nel momento migliore della Lazio Goran Pandev riporta in vantaggio il Genoa. La Lazio però non si da per vinta e riagguanta il pari con un bellissimo gol di Luis Alberto. Un punto fondamentale guadagnato dai biancocelesti che rimangono in questo modo da soli al quarto posto.

Primo Tempo – Squadre in campo,  il Genoa per rialzare la testa in una stagione deludente, la Lazio per dimenticare il Napoli e per proteggere il quarto posto. Al 4’ primo squillo dei biancocelesti con Biglia, il suo tiro dal limite termina di un soffio fuori. Al 10’ padroni di casa in vantaggio: dormita generale della difesa laziale che lascia Simeone libero di calciare a rete e di battere Strakosha. Al 27’ è ancora l’argentino a rendersi pericoloso tentando di servire Lazovic, provvidenziale l’intervento di Strakosha. Al 40’ arriva il primo guizzo di Keita, il tiro è buono ma Lamanna ci mette una mano e manda in angolo, anche Immobile ci prova con il mancino ma come nell’azione precedente il tiro viene deviato in corner. Nell’unico minuto di recupero Maresca concede calcio di rigore alla Lazio per un fallo di mano in area di Burdisso, dal dischetto va Biglia che calcia di forza ma centrale, Lamanna allunga il braccio e respinge la conclusione, sulla ribattuta poi l’argentino riesce a mettere in rete e a segnare il gol del pareggio. La prima frazione di gioco termina con il risultato di 1-1.

Secondo Tempo – La Lazio scende in campo determinata dopo aver raggiunto il pareggio nel primo tempo. Subito in avanti Immobile che serve Milinkovic-Savic ma c’è Ntcham che chiude in maniera perfetta. Nel primo quarto d’ora equilibrio tra le due squadre, il Genoa infatti sembra meno pericoloso rispetto al primo tempo, i biancocelesti provano a bucare la difesa dei padroni di casa. Ci prova anche Hoedt dalla distanza, il tiro è bello ma Lamanna devia in corner. Anche la squadra di Juric però si accende a fasi alterne ed è pericolosa nell’area biancoazzurra, Palladino impegna Strakosha con una bella girata. Al 30’ clamorosa occasione sprecata dalla Lazio per passare in vantaggio, la chance è sui piedi di Lombardi che a tu per tu con Lamanna calcia fuori. Al 32’ il Genoa passa di nuovo in vantaggio, proprio nel momento in cui la Lazio sembrava averne di più, a punire gli ospiti è proprio Goran Pandev che un colpo di testa batte l’estremo difensore della Lazio. Nel mentre entrambe le squadre rimangono orfane dei loto allenatori: prima Inzaghi e poi Juric vengono infatti invitati da Maresca ad abbandonare il campo. La squadra di Inzaghi però non molla e va vicino al gol con Immobile, l’estremo difensore rossoblu fa una grande parata e salva il risultato. Nel primo minuto di recupero i biancocelesti trovano il gol del pareggio con un tiro perfetto dalla distanza di Luis Alberto che non lascia scampo al numero 23 genoano. All’ultimo respiro c’è ancora un’occasione per gli ospiti di passare in vantaggio, Milinkovic ci prova di testa a colpo sicuro, il pallone sfila fuori di un soffio. Sul ribaltamento di fronte occasionissima anche per i padroni di casa con Palladino che serve in modo perfetto Pandev, miracolo di Strakosha. Il match termina con il risultato di 2-2.