La giocata del match – Felipe è rinato, ma le sue giocate non bastano

felipe anderson
© foto www.imagephotoagency.it

Un’altra sconfitta per la Lazio che perde in casa dello Steaua Bucarest, una delle poche note positive: il ritorno di Felipe Anderson

Notte fonda anche in Europa per la Lazio di Simone Inzaghi che perde la gara di andata contro la Steaua Bucarest che vince di misura grazie alla rete di Gnohere. La compagine di Inzaghi non ha brillato, come da un mese a questa parte, e anche oggi non è riuscita a rimettere la gara sui binari dopo essere passata in svantaggio. Una delle poche note positive del match si chiama Felipe Anderson, dopo il mare di polemiche che lo hanno accompagnato in queste settimane, dopo la gara contro il Genova, e la “punizione” scontata contro il Napoli nella seconda frazione di gioco entra e le migliori occasioni arrivano dai suoi piedi. Il brasiliano entra con determinazione in campo ed è determinante nella migliore occasione che capita ai biancocelesti: salta due difensori della Steaua in colpo solo, arriva sul fondo e mette un pallone perfetto in area che purtroppo Caseres non riesce a mettere in rete. Un’altra serata buia ma almeno una risposta è arrivata: Felipe è tornato e ha risposto presente con l’auspicio che questa sia solo la prima partita della sua risalita, in questo momento la Lazio ne ha veramente bisogno.

Articolo precedente
europa leagueEuropa League – Male le italiane, si salva solo il Milan
Prossimo articolo
murgiaSteaua Bucarest-Lazio 1-0, pagelle e tabellino