De Vrij determinato: «Oggi contava vincere. Derby? Non vediamo l’ora»

supercoppa
© foto www.imagephotoagency.it

Stefan de Vrij ha commentato la larga vittoria della Lazio sul Palermo con la testa già al derby in programma domenica

Una domenica più che positiva per la Lazio di Simone Inzaghi che, battendo il Palermo per 6-2 e in virtù delle sconfitte di Milan e Inter mette un pesante mattone per il raggiungimento della qualificazione all’Europa. Stefan de Vrij, tra i protagonisti della domenica, è intervenuto così nel dopogara dell’ ‘Olimpico: «Era importante vincere, abbiamo disputato un grande primo tempo, con l’approccio giusto. L’importante era segnare e fare due gol in dieci minuti ci ha avvantaggiato molto – le sue parole a Lazio Style ChannelPoi non ci siamo fermati fino all’intervallo. Nel secondo tempo siamo rientrati male in campo, ma l’importante era vincere. Abbiamo ancora diverse gare difficili da giocare, ma abbiamo un vantaggio importante sulle concorrenti. Il derby? E’ sempre bello giocarlo, non c’è mai un favorito, non vediamo l’ora che arrivi domenica. Difesa a tre? Non lo so, può essere, ma dovete chiedere a Inzaghi. Noi sappiamo cosa fare».

Il difensore olandese ha risposto anche alle domande dei giornalisti in mixed zone: «La risposta al periodo difficile è stata giusta. Abbiamo approcciato bene la gara e abbiamo dato un segnale dopo il pareggio di Genova. Abbiamo segnato due gol in dieci minuti, siamo contenti. Avevamo voglia di far bene. Se siamo favoriti con la Roma? Nel derby non c’è mai una favorita, è una partita particolare in cui entrambe le compagini vogliono vincere. Noi ci giochiamo il quarto posto, loro il secondo. Visti gli altri risultati, oggi abbiamo fatto un bel passo in avanti, ma non è ancora finita. Rinnovo? Voglio finire il campionato al massimo, poi vediamo».