Cataldi: «Il gruppo viene prima del singolo. Sogno di vincere un trofeo con la Lazio»

© foto www.imagephotoagency.it

Accompagnato dal presidente Lotito e dal team manager Manzini, Danilo Cataldi ieri ha partecipato all’evento benefico “Una pioggia di Stelle sulla So.Spe”. Il centrocampista della Lazio, che ieri ha giocato l’ultimo quarto d’ora della sfida con il Genoa ha parlato ai microfoni dei cronisti presenti. «Stiamo vivendo un buon momento. Nello spogliatoio si respira una bella aria, siamo uniti. Ci siamo noi giovani ma anche gente esperta e forte, come Lulic, Radu e Parolo, che ci aiutano molto – riporta Il Messaggero -. E’ chiaro che un giocatore vorrebbe sempre giocare, ma l’importante è che vinca la Lazio. Ho sempre rispettato le scelte del mister, che sta facendo un ottimo lavoro. Il gruppo viene prima del singolo».

 

Tante squadre, anche approffittando del momento non felicissimo per quanto riguarda lo spazio concessogli da Inzaghi, pensano a Cataldi in ottica di mercato ma l’ex Primavera è concentrato sui colori biancocelesti. «La maglia della Lazio per me è come una seconda pelle, sogno di vincere un trofeo. Sono cresciuto nel mito di Simeone e Veron, loro hanno fatto la storia».

Nonostante non stia giocando moltissimo è ugualmente un buon momento per Danilo che gode della stima del c.t. Gianpiero Ventura e parteciperà alllo stage di Coverciano della Nazionale azzurra. «Il ct Ventura li ha voluti fortemente. Lui è bravo e preparato: quando la sua squadra va in campo, sa cosa fare. E per noi giovani è fondamentale. Molti di quelli che sono già in rosa li ha fatti sbocciare lui. Sono felice e orgoglioso, non vedo l’ora».