Anti-Cipo Onlus, da Strakosha ad Acerbi: «Un onore dare il nostro contributo»

Lazio-Chievo Verona
© foto www.imagephotoagency.it

Ieri sera i calciatori biancocelesti hanno partecipato alla serata organizzata dall’associazione Anti-Cipo Onlus 

Ieri sera diversi calciatori biancocelesti hanno partecipato alla cena di beneficenza organizzata dall’associazione Anti-Cipo Onlus. Queste le parole di Francesco Acerbi ai microfoni di Lazio Style Channel: «Una serata organizzata bene e che ha un significato importante. Serena è una persona splendida, capisco cosa stia passando. Noi le siamo vicino e facciamo il possibile per aiutare lei e la sua associazione. E’ sempre bello essere vicino a persone che, come Serena, hanno un forte carisma. Sono dei modelli da seguire per tutti noi. Dopo quello che ho avuto, mi piace consigliare persone che stanno vivendo momenti non facili. Posso suggerirgli come attraversare certe criticità e per me è davvero importante. I tifosi? Fa sempre piacere a tutti ricevere tanti applausi. Ma sono sempre stato e rimarrò per sempre umile. Vado avanti per la mia strada e speriamo bene». 

STRAKOSHA – «“Quest’evento è molto importante, speriamo di aiutare quest’Associazione. È bello vedere molte persone unite per una causa nobile, con la nostra presenza vogliamo contribuire anche noi per il bene di questo progetto. Il padre di Serena, Adalberto Grigioni, vede più spesso me che lei, ma lui la sta aiutando molto e noi, con la nostra presenza e con qualsiasi altro contribuito, vogliamo essere partecipi. Finché ci sarà la possibilità, noi saremo sempre presenti in questi eventi. Ci fa piacere vedere grande partecipazione da parte dei tifosi biancocelesti, si vede che i nostri sostenitori tengono alla maglia e la loro passione ci rende molto contenti». 

CATALDI – «Abbiamo vissuto una bellissima serata, organizzata molto bene. Insieme agli altri compagni di squadra ci stiamo divertendo molto, ci sono anche moltissime persone. Abbiamo partecipato ad una bellissima iniziativa, in buona compagnia, e con uno scopo benefico. È bello esser presenti a questi appuntamenti ed, inoltre, abbiamo trascorso una piacevole serata. Dedicare qualche ora ad attività extra lavorative ci fa bene, sono occasioni da sfruttare al meglio per raccogliere l’entusiasmo dei tifosi ed, in questo modo, riusciamo a divertirci anche fuori dal campo di gioco. Ciro Immobile mi aveva già parlato di questo evento al quale lui aveva partecipato nelle ultime edizioni: lo svolgimento della serata ha seguito fedelmente le nostre aspettative»