AIA, Nicchi: «Siamo alla follia, pronto a fermare la Serie A»

nicchi
© foto Sampnews24

Il presidente dell’AIA Marcello Nicchi vuole mantenere il pungo duro anche a costo di dover fermare il massimo campionato italiano

Non deve essere dimenticato quanto successo la scorsa settimana che ha portato allo stop di tutti i campionati dilettantistici nel Lazio. Il presidente dell’AIA Marcello Nicchi è tornato sulla questione ieri alla Domenica Sportiva. Ecco le sue parole: «La riforma dobbiamo farla subito, altrimenti la riforma la faccio io. Non è una questione di Lazio, Lombardia o Friuli ma capire tutti che il momento è drammatico. Sono 10 anni che dico che questo fenomeno va debellato ma nessuno si preoccupa di adeguare le sanzioni. All’epoca, quando divenni presidente dell’AIA, sentii dire che era fisiologico. Siamo alla follia. O si smette o si ferma il calcio, siamo pronti anche a fermare la Serie A. Non possiamo sciupare questo gioco per quattro dementi che ci girano intorno. Bisogna dare sanzioni dure, per entrare nell’ottica che l’arbitro non bisogna neanche sfiorarlo. Domenica scorsa in Campania ne sono stati picchiati cinque».