Unione consumatori: «Nord chiusa? Inaccettabile che paghino tutti i tifosi…»

lotito stadio lazio roma
© foto www.imagephotoagency.it

L’Unione consumatori ha espresso il proprio sostegno al presidente Lotito tramite un comunicato ufficiale

La decisione della Lazio di aprire la Curva Sud vista la chiusura della Nord per ‘bu’ razzisti è al centro di un vero e proprio caso mediatico. Molte persone si sono scagliate contro Claudio Lotito, ‘colpevole’ di aver aggirato i provvedimenti vigenti. L’Unione per la Difesa dei Consumatori, tramite il suo presidente Denis Nesci – ha invece espresso il proprio sostegno al presidente della Lazio. Ecco l’intero comunicato: «Non possiamo che condannare il gesto razziale di alcuni tifosi della Lazio, che hanno deciso di deridere una figura come quella di Anna Frank facendole indossare in un’immagine la maglia della Roma, considerandola una sorta di sfottò. Allo stesso tempo non possiamo accettare, in quanto Unione per la Difesa dei Consumatori, che tutti i tifosi, compresi quelli che non hanno commesso alcun gesto irrispettoso verso il popoolo ebraico, paghino la chiusura della curva. Proprio per questo motivo sentiamo di dover sostenere la battaglia del Presidente della S.S. Lazio, Claudio Lotito e chiedereno quindi il rimborso delle partite a porte chiuse per tutti i tifosi estranei ai fatti sopra elencati. Ci riserveremo, dopo una eventuale risposta della FIGC, di utilizzare ogni strumento a tutela dei consumatori in nostro possesso».