Tare su Bastos: «Non è un ripiego, è un difensore di alto livello»

© foto www.imagephotoagency.it

E’ fatta, manca solo l’ufficialità ma Bastos è praticamente un nuovo giocatore della Lazio. L’angolano è atterrato ieri a Roma e dopo le visite diventerà a tutti gli effetti biancoceleste. Al Rostov andranno 6,5 milioni di euro, mentre al calciatore un contratto da 1,3 milioni di euro a stagione.

 

A commentare il nuovo innesto in difesa ci ha pensato il ds laziale Igli Tare, ai microfoni de Il Corriere dello Sport, tenendo a precisare che Bastos non è un ripiego vista l’impossibilità di prendere Caio: “E’ un difensore di alto livello, ci mancava uno così. È forte nell’uno contro uno, veloce e molto aggressivo. Non è un ripiego rispetto a Rodrigo Caio, ma semplicemente una pista parallela”. La difesa con il colosso africano è al completo, ora bisogna cedere Bisevac e Mauricio.

 

Riguardo il mercato in entrata Tare ha dedicato una chiosa al reperimento di un esterno offensivo che sostituisca Candreva: “Dovrà avere le caratteristiche adatte a completare il reparto”. Parole che lasciano intuire come la ricerca sia ben lungi dall’essere completata, sebbene manchi meno di una settimana al debutto contro l’Atalanta.