Salas: «Simeone e Mancini erano i miei compagni di stanza. Spero che il Cholo torni in Italia»

© foto www.imagephotoagency.it

Tanti gol e tanti inchini sotto la Curva Nord. Marcelo Salas è stato l’artefice di molti successi con la maglia della Lazio, che in quegli anni era una delle squadre più forti al Mondo. Il cileno ai microfoni di Calciomercato.it ha voluto ricordare molti dei suoi ex compagni in biancoceleste, diventati oggi allenatori di successo come Simeone e Mancini: «Quando sono arrivato alla Lazio, Roberto (Mancini, ndr) è stato uno dei miei compagni di stanza. Ha sempre avuto questo carattere così forte che lo porta spesso a dire ciò che pensa senza mezze misure, aspetto che a volte magari ha provocato qualche polemica. Personalmente però, preferisco un tipo come Roberto che dice le cose che pensa in faccia e non alle spalle.» Poi sul Cholo: «Ho un grande ricordo di Simeone con il quale ho condiviso diverse esperienze alla Lazio. Eravamo compagni di stanza e ricordo la cura del dettaglio che aveva nel preparare le partite, aspetto che si nota anche adesso nella sua carriera da allenatore. Al momento penso possa esser considerato tra i migliori allenatori in circolazione e spero possa tornare in Italia.»