PRIMAVERA – Bonatti: «Gran carattere e determinazione, ma dobbiamo cambiare mentalità. Paghiamo l’inesperienza»

© foto www.imagephotoagency.it

Brividi e spettacolo nell’esordio della Lazio a Perugia. Dopo la vittoria per 4-5 contro il Perugia, Andrea Bonatti commenta così, ai microfoni di Lazio Style Radio, la sua prima partita da allenatore della Primavera: «Ho cercato di ammonire i miei ragazzi all’intervallo. Abbiamo avuto l’approccio giusto però poi hanno avuto un calo di concentrazione regalando tre gol. Salvo il carattere e la determinazione con cui abbiamo mantenuto il risultato. Però non va bene che succedano episodi del genere che possono compromettere una partita. Dobbiamo crescere dal punto di vista della mentalità. Quello che paghiamo è l’inesperienza. Faccio i complimenti ai ragazzi solo per il carattere degli ultimi minuti. Non mi posso ritenere soddisfatto. Non è assolutamente l’anno del riscatto, ma di rinascita perché non abbiamo un organico all’altezza. Solo cinque dei ragazzi che ho a disposizione hanno già giocato in questo campionato. I ragazzi dispongono di discreti valori, ma non hanno esperienza.»
Su Rossi: «Abbiamo iniziato con lui un percorso di natura tattica, ora gioca spalle alla porta. Tutti i gol hanno questa matrice. Sta facendo anche un percorso di crescita caratteriale
Sul prossimo impegno contro il Napoli: «Io voglio la crescita. Ogni momento deve rappresentare un’occasione per crescere. È ovvio che i tre punti sono importanti. Dobbiamo migliorare tanto. »
Infine sui nuovi: «Per me esiste solo il valore in campo e la meritocrazia, sono contento delle prestazioni di Spizzichino e Rezzi che però devono trovare continuità. Faccio grandi complimenti a Dovidio che ha giocato benissimo in un ruolo non suo e dopo il lungo infortunio