Parma, D’Aversa: «Lazio forte in ogni reparto, dovremo fare una grande prestazione. Sull’assenza di Immobile…»

d'aversa
© foto @Youtube

Dopo le dichiarazioni di Inzaghi sono arrivate quelle di D’Aversa, sempre in conferenza stampa, alla vigilia di Lazio-Parma

Dopo le dichiarazioni di mister Simone Inzaghi, sono arrivate quelle di D’Aversa, sempre in conferenza stampa. Alla vigilia di Lazio-Parma, ecco in che modo il tecnico gialloblù ha analizzato la sfida: «Dovremo dare continuità andando a Roma per cercare di fare risultato. Consapevoli di avere di fronte una squadra forte in ogni reparto con diverse individualità. Con compattezza dovremo fare una grande prestazione, come abbiamo già fatto con altre big. Deve essere motivo di orgoglio giocare in uno stadio così importante con così tanto pubblico. Senza soggezione dovremo fare la nostra partita».

LAZIO – «La Lazio è una squadra ordinata e con qualità, sono molto bravi a sfruttare le ripartenze giocando con il 3-5-2. All’andata abbiamo perso da una palla inattiva nostra. Sono forti, Inzaghi è stato molto bravo e ha dimostrato di essere un grande allenatore. L’anno scorso hanno perso la Champions all’ultima giornata e hanno mantenuto la stessa ossatura. Dobbiamo fare una grane partita, pensando di poter portare a casa il risultato e voglia di dimostrare di non esser inferiori, seppur sulla carta la Lazio sia più forte».

ASSENZA DI IMMOBILE – «Con caratteristiche diverse giocherà Caicedo, che su 10 partite giocate ha vinto 9 volte. Ci sono tanti giocatori di qualità a centrocampo e in difesa, hanno possibilità di sfruttare sia il dialogo che la prestanza fisica. Noi siamo tranquilli, ma non mi piace sentir dire che non abbiamo nulla da perdere. Abbiamo tanto da perdere, se pensiamo di affrontare la partita in maniera più serena, abbiamo sbagliato tutto. Dobbiamo affrontare le partite in maniera “ignorante” come abbiamo fatto dall’inizio dell’anno, per cercare di portare a casa punti indipendentemente dall’avversario».

INFERMERIA – «Non ci saranno Sierralta, Barillà, Stulac e Scozzarella, squalificato. Le decisioni finali le prenderò domani, siamo in una situazione di emergenza a centrocampo. Ma questi ragazzi hanno dimostrato di saper tirare fuori il meglio nelle difficoltà».