Oddo: «Resto al Pescara. Lapadula? Erede naturale di Klose»

© foto www.imagephotoagency.it

Fresco di promozione in Serie A dopo aver vinto la doppia finale dei play-off di B, Massimo Oddo, allenatore del Pescara ha parlato ai microfoni di Radio Incontro Olympia.

 

“Non mi rendo conto ancora di aver riportato il Pescara in serie A – ha esordito Oddo commentando l’impresa da lui compiuta -. Probabilmente, con la festa organizzzata oggi per le vie della città, realizzerò quanto fatto prima di concentrarsi sul prossimo obiettivo, ovvero mentenere la categoria”.

 

Rispetto al suo futuro, il tecnico abruzzese ha voluto sgombrare il campo da ogni dubbio: “Il presidente Sebastiani conosce il mio pensiero, la mia ambizione, per questo resto in Abruzzo con la volontà di mantenere l’ossatura della squadra inserendo elementi di esperienza ed altrettanta qualità”.

 

Spazio anche per il mercato, con l’immancabile domanda su Gianluca Lapadula: “Lo vorrei trattenere ma sicuramente andrà via, è un attaccante fortissimo, nel pieno della maturità, pronto a giocare titolare in qualsiasi squadra della serie A. Anche nella Lazio, dove diverebbe l’erede naturale di klose. Sarebbe il regalo ideale per il prossimo allenatore aspettando di conoscerne il nome…”.

 

Già, la Lazio, ma qualcuno da Roma ha mai cercato Oddo per la panchina biancoceleste? “Io non ho mai sentito nè parlato con nessuno del club biancoceste come di nessun’altro club. Ripeto, resto al Pescara al 100%”.