Nizza-Lazio, Immobile: «Lazio occasione troppo ghiotta per lasciarmela scappare!». Sui tifosi…

immobile
© foto www.imagephotoagency.it

Al termine della vittoria biancoceleste nel match di Europa League contro il Nizza, il commento di Ciro Immobile

Al termine dell’importante match contro il Nizzaterminato con la vittoria della Lazio per 1-3 – Ciro Immobile è intervenuto ai microfoni di Sky per commentare la gara: «Segnano tutti? Caicedo è un giocatore intelligente, sa sfruttare tante occasioni. Si impegna, dà il massimo in allenamento. Si è sbloccato in Europa League, spero possa farlo anche in campionato. Vittoria? L’approccio non è stato uno di quelli migliori, siamostati ravi a rimetterla in piedi subito. A livello tecnico avevamo fatto tutto bene con la Juventus, il prossimo step era quello mentale. Abbiamo fatto un’ottima gara, con la giusta mentalità anche dopo che abbiamo preso il gol. Balotelli? Mi ha chiesto soltanto come andava in Nazionale e che faceva tifo per noi. Abbiamo parlato di come andava la vita qui, non abbbiamo parlato di cose particolari. Gli ho fatto i complimenti per il bimbo, e lui per le mie. Fase cruciale della tua carriera? Higuain è stato pagato 90 milioni a 28 anni. Non mi paragono a lui, ma al fatto che si può sempre migliorare. Per me la Lazio è stata un’occasione troppo ghiotta per lasciarmela scappare. Qui gli attaccanti sono facilitati. Sono stato bravo a crederci sempre e a continuare a lavorare nonostante i momenti difficili. Nani lo conosco un po’ meno, ma ha dei colpi fantastici. Ha bisogno soltanto di ritmo partita, adesso piano piano sta recuperando da un brutto infortunio. Luis Alberto l’ho sempre detto che aveva qualità, mentalmente non era sul pezzo. Sta sbocciando alla grande, sta facendo delle cose davvero importanti. Anderson? E’ stato un peccato, nel precampionato stavamo andando benissimo insieme. Sono tre giocatori completamente diversi. Inzaghi lo chiamate ‘Almanacco’? No, però è davvero preciso come un almanacco (ride, ndr)».

LAZIO STYLE – Ciro Immobile è poi intervenuto a Lazio Style Radio: «Siamo felici. Sono arrivati segnali positivi. Dal punto di vista psicologico dopo il successo di Torino dovevamo fare una grande prova oggi. Abbiamo approcciato bene la gara e siamo contenti di quello che abbiamo fatto. Stiamo giocando davvero in fiducia. Anche chi non ha giocato sabato è sceso in campo dando il 100%. Dobbiamo dare merito al mister e al suo staff per il lavoro che fanno, ci tengono sempre sul pezzo. Col Nizza non era per nulla una partita facile. Tifosi? Dalla panchina me li sono goduti ancora di più. Sono eccezionali, ci hanno sostenuto dall’inizio alla fine come a Torino. C’è un’atmosfera bellissima, che ti porta a dare ancora di più quando si scende in campo. Vedere questo anche fuori da Roma è stupendo. Per il Cagliari siamo tranquilli. Il cambio di allenatore gli può dare qualche stimolo in più, ma giocando da Lazio come sappiamo, possiamo portare a casa il risultato».