Murgia: «Noi giovani abbiamo tanta voglia di fare bene. Il futuro? Preferisco giocare»

© foto www.imagephotoagency.it

Dopo la vittoria in amichevole vinta dalla Lazio contro il Padova per 2 a 1, Alessandro Murgia, talentuoso centrocampista della primavera si presenta in sala stampa con moltissimi argomenti: Il ritiro sta andando bene. Stiamo lavorano molto sull’intensità. Noi giovani lo sentiamo sulle gambe ma c’è comunque tanta voglia di fare bene”. Poi ricorda lo scorso anno: “Con Pioli forse lavoravamo meno da un punto di vista fisico. Anche quella è stata una bella esperienza. Conosco bene Inzaghi, mi trovo bene con lui”. Del suo ruolo invece precisa: “Non ho preferenze, ho sempre giocato in entrambi i ruoli. Sarà il mister alla fine a decidere la mia posizione”. L’argomento caldo e la situazione nello spogliatoio: “Sereno, c’è entusiasmo, ognuno dà il massimo per crescere e riscattare l’ultimo anno deludente”. Il centrocampista poi rivela le sue intenzioni per il suo futuro e se dipende da Biglia una sua permanenza: “Ognuno ha un percorso diverso, la cosa migliore è quella di giocare ma anche allenarsi con i grandi. Biglia dipende dalla società, io penso solo ad allenarmi. Lucas è un campione, fa bene a questa Lazio. Siamo contenti di averlo come compagno e come capitano”. Un giudizio su Keita? “E’ un grande giocatore, sia dentro che fuori dal campo. Si allena bene, poi i problemi deve risolverli con la società”. Parole dolci per il professor Ripert :”Sono anni che mi alleno con lui, il suo lavoro si vede alla distanza. Sono sicuro che farà bene anche con la prima squadra”. Murgia poi parla dei senatori che stanno aiutando i giovani e del clima tra tifoseria e società: “Ci hanno accolto tutti bene, soprattutto Radu e Lulic. Mi trovo molto bene anche con Cataldi, è il mio compagno di stanza. Nonostante sia giovane mi dà molti consigli. I tifosi sono il dodicesimo uomo in campo, soprattutto quelli laziali che sono molto calorosi. Abbiamo bisogno di loro”.