Moggi: «Ventura? Era ad un passo dalla Lazio»

moggi
© foto www.imagephotoagency.it

Moggi svela un retroscena su Gian Piero Ventura e la Lazio

Il mondo del calcio italiano è in completo caos dopo la cocente eliminazione di lunedì sera contro la Svezia che ha negato all’Italia la qualificazione ai Mondiali di Russia 2018. Ci si aspettava nella giornata di ieri le dimissioni del tecnico Gian Piero Ventura e anche il presidente del Coni Malagò aveva consigliato di fare lo stesso a Tavecchio. Nulla di tutto questo è accaduto e ancora oggi si attendono sviluppi, intanto Luciano Moggi svela sulle pagine di Libero un retroscena che interessa anche la Lazio: «Riteniamo Ventura, colpevole di non aver saputo dare un gioco alla squadra. Lo riteniamo però vittima di se stesso per aver accettato un ruolo superiore alle sue forze. I veri colpevoli sono però altri: quelli che lo hanno indotto ad accettare con proposte economiche allettanti a seguito del rifiuto di altri allenatori (Capello?) e quelli che gli hanno addirittura rinnovato il contratto fino al 2020. Alcune fonti ci dicono che Gian Piero facesse parte di un compromesso: sarebbe dovuto essere il dopo Bielsa alla Lazio a seguito del rifiuto dell’argentino, ma poi, causa le difficoltà della FIGC nel reperire un ct, è stato proposto per la Nazionale e la Lazio ha dovuto così richiamare Simone Inzaghi già dirottato alla Salernitana».

Articolo precedente
adesivi antisemitiAdesivi Antisemiti: la Lazio rischia due turni a porte chiuse
Prossimo articolo
Lazio, Luis Alberto: «Si torna a Roma…» – FOTO