Disastro Italia, ai Mondiali ci va la Svezia. Parolo e Immobile…

italia-svezia parolo
© foto www.imagephotoagency.it

Italia-Svezia 0-0. Riassunto del match e analisi della prestazione dei calciatori della Lazio, Immobile e Parolo

Non ce l’ha fatta l’Italia, sarà la Svezia a partecipare al Mondiale in Russia. E’ una disfatta per il calcio tricolore, soltanto nel 1958 infatti gli Azzurri risultarono assenti dalla competizione. Lo 0-0 basta alla Nazionale Scandinava, che a Stoccolma era riuscita ad imporsi 1-0. A San Siro finisce 0-0 nonostante le tante occasioni sui piedi italiani e un’intera partita giocata nella parte di campo avversario. Titolari i due laziali, Ciro Immobile e Marco Parolo. Analizziamo singolarmente la loro prestazione:

IMMOBILE – Entra nel vivo del gioco col passare dei minuti, dopo un inizio abbastanza timido. Al 39′ ha la palla del vantaggio: l’attaccante biancoceleste si lancia sull’assist di Jorginho, ma Olsen è bravo a smorzare la conclusione poi fermata sulla linea di porta da Granqvist. Tenta in ogni modo a rendersi pericoloso, si innervoscisce sul finale di gara. E’ una furia e l’arbitro lo ammonisce per proteste. VOTO: 5.5

PAROLO – Lotta come un gladiatore in mezzo al campo, mentre quando la squadra attacca sale di tanti metri per cercare l’inserimento giusto. La mezz’ala di Gallarate è protagonista al 9′: atterrato irregolarmente in area, recrimina un calcio di rigore che però l’arbitro non ravvisa. E’ uno degli ultimi ad arrendersi e ci prova fino alla fine. Il suo colpo di testa all’87’ è l’ultimo squillo di un’Italia che dovrà assistere ai Mondiali dal divano di casa. VOTO: 6.5

Articolo precedente
Lazio, Immobile preoccupa: a rischio contro la Roma?
Prossimo articolo
de vrijCalciomercato Lazio, de Vrij verso il rinnovo