Lulic evita la stangata: per la Procura non è razzismo

lulic
© foto www.imagephotoagency.it

Non c’è razzismo nelle dichiarazioni di Senad Lulic, lo conferma Larepubblica.it. La Procura Figc ha aperto subito un fascicolo, acquisendo anche l’intervista televisiva realizzata da Mediaset Premium domenica subito dopo il derby. Il poliziotto a cui si è affidata la federazione, Giuseppe Pecoraro, ha tempo 60 giorni per decidere sull’accaduto: sicuramente ci sarà un deferimento, con relativo processo (sportivo). Per la Procura, come detto, non si tratterebbe comunque di un’affermazione razzista nei confronti del romanista Rudiger. In quel caso, il bosniaco avrebbe rischiato sino a 10 giornate di squalifica (5 con il patteggiamento e un servizio sociale in ambito sportivo). Sarebbe stato il primo caso in serie A con la nuova normativa voluta da Tavecchio.