Rivivi la diretta – Pioli: “Con la Juve bisogna sbagliare il meno possibile. Rinnovi? Segnale positivo”

© foto www.imagephotoagency.it

Il tecnico biancoceleste, Stefano Pioli, ha preso la parola in conferenza stampa, alla viglia dei quarti di finale TIM Cup, martedì 19 gennaio alle ore 14:00 presso la sala stampa del Centro Sportivo di Formello.

Ecco le sue risposte ai cronisti:

 

Coppa Italia più importante del solito?
“Abbiamo un obiettivo, giocare in Europa anche il prossimo anno. La Coppa Italia potrebbe permettercelo”

 

Sono marziani?
“Sono forti, hanno vinto gli ultimi campionati, stanno facendo bene. Ma nessuno è imbattibile”

 

Lazio diversa dal solito?
“Ciò che importa è stare sul pezzo per 95′, non sarà importante chi giocherà. Ci vorranno convinzione e fiducia, affrontiamo un avversario pronto a sfruttare gli errori”

 

Bisevac?
“Sta meglio, sono due settimane che si allena con noi. Le scelte le farò domattina”

 

Cosa ha imparato da Bologna?
“Nulla di nuovo, senza il giusto atteggiamento le nostre qualità non bastano”

 

Lulic?
“Sta bene, ha recuperato la condizione. L’assetto lo vedremo domani”

 

Klose?
“E’ evidente il contributo che ha dato. La fase offensiva sta migliorando, nelle ultime 5 partite abbiamo fatto 10 gol in campionato. Possiamo fare di più”

 

Anderson?
“Ho tanti giocatori a disposizione, schiero i più adatti. Felipe sta lavorando per trovare la condizione”

 

I rinnovi possono aiutare il suo lavoro?
“Le motivazioni sono sempre importanti, sono segnali di un progetto che la società sta portando avanti. Sono contento per loro, hanno i loro anni, hanno firmato a lungo, sono legato a loro”

 

Tridente Anderson Keita Candreva?
“Io credo che sia possibile, sceglieremo la formula che ci darà più garanzia”

 

Le due finali con la Juve possono incidere?
“Sono sempre portato a pensare poco al passato e guardare al presente e al futuro. La Juve l’abbiamo affrontata parecchie volte, ogni partita è una storia a se. Noi siamo pronti per fare il massimo delle nostre possibilità, solo così possiamo farcela a battere la Juve”.

 

Come si contrastano i bianconeri?
“Essendo solidi, compatti e sbagliando il meno possibile. Loro sfruttano ogni errore”

 

Matri?
“Mi aspetto che dia il suo contributo se verrà chiamato in causa. Non siamo stati fortunati nella parte del tabellone, ma questi sono gli avversari”

 

 Soffre Allegri?
“Non lo soffro, allena una grande squadra, sta facendo bene. Io alleno la Lazio, speravo di vincere qualcosa nella scorsa stagione, siamo solo all’inizio del nostro percorso. Abbiamo qualità per vincere qualcosa”

 

Contento che il ritiro estivo sia ancora nella sede di Auronzo di Cadore?
“Abbiamo trovato grande disponibilità, un’ottima struttura. L’ambiente è bello, siamo contenti, complimenti alla società e ad Auronzo che ci permette di lavorare in modo ottimale.”