Radu: «Spero che i tifosi tornino allo stadio. Peruzzi il nostro miglior acquisto. La Roma? Siamo noi la prima squadra della Capitale»

© foto www.imagephotoagency.it

Sul mancato arrivo di Bielsa…
«Penso a chi c’è adesso. Abbiamo un ottimo allenatore che, nonostante le critiche, fa bene e continua a lavorare sulla strada giusta».

 

Che rapporto ha la squadra con Keita?
«Quel che è stato è ormai passato. E’ cambiato, è molto più umile. Ha voluto cancellare quello che è successo, vuole aiutare la squadra».

 

Lukaku?
«E’ un giocatore affidabile, che può dare molto di più quanto fatto fino ad adesso».

 

Quest’anno il gruppo è più unito rispetto alla passata stagione?
«Si, te ne accorgi quando manca un calciatore c’è il sostituto che è pronto. La squadra fa bene allo stesso modo».

 

 E’ un peso per gli altri il fatto che tu sia considerato un senatore?
«No, i più esperti hanno sempre dato consigli ai più giovani».

 

Quanto vi aiuta Peruzzi?
«Secondo me è l’acquisto più importante, l’uomo giusto per noi. Con la sua esperienza ci aiuterà tanto».

 

Hai visto Inzaghi giocare, ti aspettavi allora diventasse allenatore?
«E’ cambiato tanto, ci ho giocato insieme. Il passaggio ad allenatore è un cambiamento totale, non me lo aspettavo. Ma è un vincente, avrà soddisfazioni in futuro».

 

Obiettivo stagionale?
«Tornare in Europa, bisogna vedere se in Champions o in Europa League».

 

Opinioni sul Bologna?
«Mi hanno dato una buona impressione già dalla partita col Napoli, verranno a Roma per vincere».

 

Perchè eri assente contro l’Udinese?
«Questa domanda bisogna farla allo staff sanitario. Chi è sceso in campo ha fatto bene e ha vinto in maniera netta».

 

Meno tensione nei derby dopo il 26 maggio?
«Non credo, quella data rimarrà per sempre. Speriamo di tornare a vincere presto e di tornare a far sorridere i tifosi».

 

Olimpico sempre più vuoto…
«Voglio intanto ringraziare i tifosi che ci seguono in trasferta. Anche fuori casa facciamo tanti punti grazie a loro. Spero tornino all’Olimpico e sia pieno come due anni. Loro sono il nostro punto di forza».

 

Cosa pensi a riguardo del documento uscito oggi sulla Roma in B?
«So che siamo la prima squadra della Capitale. Ma di altri sfottò non ne capisco. Della Roma meglio non parlarne».

 

Ti trovi meglio nella difesa a tre?
«Dipende dal mister, lui studia molto le altre squadre. Io sto bene sia a tre che a quattro. Il mio posto naturale però è il centrale».

 

Dove può arrivare la Lazio?
«E’ presto per dirlo, ma le prossime cinque partite daranno una risposta su cosa potremo puntare in futuro. Ogni partita è importante, non credo sia la partita col Bologna a farci fare il salto di qualità. Cercheremo di vincere e portare a casa i tre punti».

 

Ti aspettavi questa partenza?
«Abbiamo lavorato bene in ritiro e quando è così otterrai grandi soddisfazioni».

 

In vista della partita di campionato Lazio-Bologna, Stefan Radu interverrà in conferenza stampa al centro Sportivo di Formello. Segui la diretta su Lazio News 24 dalle ore 14