Le PAGELLE di Verona-Lazio: Luiz Felipe distratto, Immobile, che tripletta!

© foto www.imagephotoagency.it

La Lazio batte il Verona 1-5, con tripletta di Immobile e le reti Milinkovic e Correa. Le pagelle di Lazionews 24.

 

Al Bentegodi la Lazio stravince in rimonta per 4-1 contro il Verona. Immobile segna una tripletta, Luiz Felipe macchia la prestazione con una distrazione.

STRAKOSHA – Autoritario con i difensori. Spiazzato da Amrabat dagli undici metri. Reattivo su Borini e Salcedo. VOTO 7.

PATRIC – Potrebbe fare meglio sulle diagonali difensive. Efficace nel complesso. VOTO 6. DAL 65’ VAVRO – Ordinato e sicuro. VOTO 6.

LUIZ FELIPE – Bene nel gioco aereo. Commette, secondo l’arbitro Volpi, il fallo su Zaccagni in area. Ingenuo. VOTO 5,5.

ACERBI – Non avrebbe dovuto giocare per un problema al ginocchio. Spirito di sacrificio da vendere. Vicino al gol nel secondo tempo. VOTO 6,5.

MARUSIC – Il fastidio alla caviglia accusato in settimana non lo condiziona più di tanto. Corre tanto sulla destra. VOTO 6,5.

MILINKOVIC – Spizza il pallone di testa sui lanci lunghi della difesa. Nei duelli fa la differenza. Segna su calcio di punizione: il tiro è deviato dalla barriera del Verona. Sontuoso. VOTO 7.

PAROLO – Soffre la marcatura degli attaccanti avversari. Se la cava con l’esperienza. VOTO 6.

LUIS ALBERTO – Gioca di spada e di fioretto. Lezioso e bello da vedere. VOTO 6,5.

D. ANDERSON – Parte bene, poi gli avversari gli prendono le misure. VOTO 6. DAL 65’ LUKAKU – Forze fresche al servizio della causa. Festeggia i 26 anni, compiuti ieri, con un assist a Immobile e una vittoria. VOTO 6.

CORREA – Finte e serpentine mettono paura alla difesa del Verona. Conclude poco verso la porta di Radunovic, ma quando lo fa segna il gol del 3-1. VOTO 6,5.
DAL 70’ CAICEDO – Fa a sportellate con tutta la difesa del Verona. VOTO 7.

IMMOBILE – Cerca la via del gol con insistenza e gioca per i compagni. Si guadagna e realizza il rigore del pareggio. Il gol del 4-1 è una delizia. VOTO 7,5.

All. INZAGHI – Un tenore a bordo campo. Le sue urla riecheggiano per tutto il Bentegodi. Vittoria in rimonta meritata dei suoi ragazzi. VOTO 7.