LE PAGELLE di Lazio-Roma: partecipano tutti alla ‘fiera del palo’, lampo di Luis. Milinkovic nero e bianco

lazio
© foto www.imagephotoagency.it

Le pagelle di Lazio-Roma, i voti al termine del derby della capitale conclusosi 1-1

Termina 1-1 il derby della Capitale. Una bella partita all’Olimpico con una Lazio arrembante ma poco cinica, un po’ ingenua, e talmente sfortunata da colpire un numero infinito di pali. A passare in vantaggio sono i giallorossi con il rigore siglato da Kolarov. Nella ripresa il pari firmato Luis Alberto. Di seguito i voti dati dalla nostra redazione.

Thomas STRAKOSHA – Zero, o tendente allo zero,  è il numero delle parate decisive compiute dall’estremo difensore della Lazio. Contro il rigore calciato da Kolarov non può nulla. VOTO 6.

Ramos LUIZ FELIPE – Inzaghi lo sostituisce prima della fine del primo tempo, già ammonito e particolarmente nervoso. In un match che si gioca anche sul filo dei nervi non si può rischiare di rimanere in 10. VOTO 5.5. (Dal 39′ BASTOS Bella prestazione del difensore che in molte occasioni si è ben comportato chiudendo bene sull’avversario.  VOTO 6).

Francesco ACERBI – Come gli altri compagni di reparto anche per il numero 33 la prestazione è buona, con pochissime sbavature. VOTO 6,5.

Stefan RADU – Il derby è roba sua e oltre al suo infatti ci mette tutta la grinta e la cattiveria che in questi anni di Lazio ha sempre dimostrato. Serve un cross al bacio per Lazzari che non concretizza. VOTO 6.

Manuel LAZZARI – Finalmente un terzino destro che affonda. Instancabile anche lui come il suo compagno di reparto. Ottima prova dopo quella di Genova. VOTO 6.5.

Sergej MILINKOVIC-SAVIC – Sergente appannato e ingenuo nel primo tempo che provoca il rigore della Roma per un braccio troppo largo in area di rigore. Nella ripresa sale di livello con il passare dei minuti: decisiva la sua palla rubata a Kolarov in occasione del pareggio biancoceleste.  VOTO 6,5. (Dal 70′ PAROLO Entra bene in partita ma la sfortuna che oggi ha colpito la Lazio colpisce anche lui. Bello il tiro al volo che scheggia la traversa. VOTO 6).

Lucas LEIVA – Quando non c’è si vede e anche quando c’è. Il brasiliano è SEMPRE una garanzia. Organizza il gioco e il centrocampo della Lazio. Colpisce anche un palo con un tiro al volo, solo il primo dei tanti colpiti dai biancocelesti. VOTO 6.5

Luis ALBERTO – Partita fatta di luci e ombre quella del Mago. Ma quando Immobile gli offre il pallone su un piatto d’argento non può far altro che mettere in rete per il pareggio biancoceleste. VOTO 6.5.

Senad LULIC – Fa il suo come sempre, consuma quella fascia di campo che gli è di competenza. Meno preciso del solito, ma serve comunque degli ottimi spunti ai compagni. VOTO 6 (Dal 77′ JONY  s.v.).

Joaquin CORREA – Timido nel primo tempo, molto meglio nella ripresa. Si divora un’occasione clamorosa per portare la Lazio in vantaggio a tu per tu con Pau Lopez. Partecipa anche lui alla fiera del “palo”. VOTO 6,5.

Ciro IMMOBILE – La maglia sudata dopo ogni partita l’ha promessa ai suoi tifosi e non delude. Sfortunato a colpire prima la traversa e poi il palo. Suo l’assist a Luis Alberto che porta alla rete del pareggio biancoceleste. VOTO 6.5.

Simone INZAGHI – Prepara bene la gara e viene “tradito” da Milinkovic in occasione del rigore. La squadra però ha reagito e nel finale è andata vicina a portare i tre punti a casa. Bene anche la scelta dei cambi. VOTO 6.5