LE PAGELLE di Lazio-Cagliari: Immobile è implacabile, conferme anche da Patric

© foto www.imagephotoagency.it

Vittoria rotonda della Lazio che all’Olimpico ha avuto la meglio 4-1 sul Cagliari. Ancora una volta Inzaghi ha schierato una formazione infarcita di giovani ottenendo risposte positive da tutti. Ottimo momento di forma per Immobile che mette a segno una doppietta e dà la caccia a Dzeko nella classifica marcatori. Da evidenziare anche la gara di Patric, che è apparso molto cresciuto dal punto di vista tattico.

Marchetti 7: Decisamente più impegnato rispetto alle ultime partite, risponde egregiamente in occasione di tutti i tentativi da parte dei sardi. Deve arrendersi soltanto alla fortuita deviazione del compagno di squadra Wallace.

Patric 7: Lo spagnolo dimostra che Inzaghi fa bene a contare su di lui sfoderando una prestazione attenta e diligente dal punto di vista tattico. Attualmente forse è meglio puntare sulla sua freschezza, viste il non perfetto stato di forma di Basta. 

Wallace 6: A parte una lettura errata su Borriello nel primo tempo, non commette eccessive sbavature. Nel finale è sua la sfortunata deviazione che beffa Marchetti concedendo al Cagliari il goal della bandiera.

Hoedt 6,5: Rischia poco o niente e spesso è lui a impostare la maniera dalle retrovie. In assenza del connazionale de Vrij è lui a vestirsi del ruolo difensivo.

Radu 6,5: Nel primo tempo oltre a non concedere niente sulla corsia sinistra, si prodiga anche in un paio di ardite serpentine. Nella ripresa contribuisce a blindare il risultato.

Parolo 6: Prestazione leggermente migliore rispetto alle ultime uscite per il centrocampista di Gallarate. Da mezz’ala sembra nettamente più a suo agio e partecipe al gioco della squadra. Dal 66′ Murgia 6: Dopo il goal a Torino Inzaghi gli concede un altro scampolo di partita e lui non sfifgura.

Cataldi 6: Dopo un inizio di gara titubante e costellato da qualche errore in appoggio di troppo si riprende con il passare dei minuti finendo la partita in crescendo.

Lulic 6: Sempre nel vivo del gioco con i suoi inserimenti senza palla. Stasera è anche meno impreciso del solito Dall’82’ Leitner: sv

Felipe Anderson 7: Un’altra buona prestazione per il brasiliano, sempre incontenibile per i suoi diretti avversari. Fino ad ora si era limitato a dispensare assist, stasera invece si toglie anche la soddisfazione di realizzare la prima rete stagionale in campionato con una splendida azione personale.

Immobile 7,5: Serata da incorniciare per l’attaccante di Torre Annunziata: inizialmente in dubbio per un fastidio muscolare, non solo gioca ma segna anche due goal. dimostrandosi implacabile sia dal dischetto sia in azione. Dal 73′ Lombardi 6: Gioca meno di un quarto d’ora ma si rende pericoloso con un’occasione fallita di un soffio

Keita 6,5: Si vede che è in palla sin dalle primissime battute dell’incontro e dopo appena 6 minuti annota il suo nome sul taccuino dei marcatori con un bel goal. Nella ripresa commette un fallo da rigore, fortunatamente senza conseguenze visto l’errore di Borriello. Al netto di questa ingenuità gli va riconosciuto il merito di aver sbloccato la gara e di aver creato grossa apprensione nella retroguardia cagliaritana

Inzaghi 7: Conferma di essere in crescita come tutta la sua squadra. Premiate alcune scelte come quella di Patric dal 1′. Dimostra ancora una volta grande personalità nei cambi concedendo spazio ai giovani Murgia e Lombardi e persino all’oggetto misterioso Leitner.