Lazio, ma quale ‘tesoretto’? Ecco quando avverranno i pagamenti di Biglia, Hoedt e Keita

keita biglia formello
© foto S. S. Lazio

Calciomercato Lazio – Le uscite sono pari a 62 milioni, ma i soldi saranno incassati nel tempo: l’argentino pagato in 4 anni, l’olandese e il senegalese in tre

E vissero tutti felici e contenti. Insomma, quasi tutti. Si perchè la Lazio ricca lo diventerà non prima di tre anni. Incasso esorbitante e plusvalenze da record, si può riassumere così il calciomercato biancoceleste. Tutti automaticamente si mettono nei panni di Claudio Lotito iniziando a contare i soldi e immaginando a come spenderli per migliorare la rosa. Simone Inzaghi spinge, i tifosi sperano. Mancano ancora almeno due colpi. Il primo è in procinto d’arrivo, si tratta di Gabriel Paletta come rinforzo in difesa. Il secondo invece è un’incognita, per l’attacco circolano tanti nomi. Come sottolinea l’edizione odierna del Corriere dello Sport, i soldi delle cessioni di Lucas Biglia, Wesley Hoedt e Keita Baldé Diao non saranno intascati subito dal presidente romano. Il Milan pagherà il ‘Principito’ tra quattro anni (a settembre la prima rata da 4 milioni di euro), mentre Southampton e Monaco estingueranno il debito fra tre anni. Questo discorso non esclude comunque gli acquisti last minute che sono stati sopracitati. Ma è doveroso sottolineare che, almeno per il momento, la Lazio non possiede alcun tesoretto da cui accingere.