Lombardi: «Do sempre il massimo per questa maglia. Sogno di diventare importante per la Lazio»

lombardi calciomercato lazio ritiro marienfeld
© foto S. S. Lazio

La Lazio vince 1-2 a Sassuolo grazie ai gol di Immobile e Lombardi. L’esterno ha analizzato il match a Lazio Style e in zona mista

Lombardi è poi intervenuto in zona mista: «È stata una vittoria importantissima. Con Murgia nel primo tempo abbiamo osservato una gara difficile, il Sassuolo fa un ottimo calcio. Volevamo i tre punti, erano fondamentali per le partite che ci aspettano. Non possiamo giocare sempre al massimo per 38 partite livello, altrimenti ci giocavamo il secondo posto. Qualche fine settimana non siamo brillanti come sempre, ma non molliamo mai e in qualche modo portiamo a casa partite importanti. Ora possiamo preparare il derby con la carica giusta. Per me è stata una settimana speciale e una grande annata. Non pensavo di poter avere quest’occasione in un campionato così importante e di poter essere decisivo. Sto facendo del mio meglio: mister e società mi hanno dato fiducia. Noi giovani vogliamo dimostrare di poter essere al livello dei giocatori di Serie A. Il rinnovo per cinque anni parla per me. Sogno di rimanere e diventare un giocatore importante. Solo il tempo però potrà dirlo».  Sul gol: «Ho tirato con tutta la mia forza. Ho visto la palla dentro e non potevo non esultare. Non giocavo da tanto per vari motivi e avevo una grande adrenalina. Entrare così è davvero bello. Saranno due giorni speciali per noi e questa città. Dobbiamo decidere il nostro futuro e daremo il massimo. La Roma? Non ascoltiamo le loro dichiarazioni, ci godiamo quanto fatto. Siamo uno spogliatoio che sa quanto vale questa partita e da domani inizieremo a prepararla al meglio». Infine sui tifosi: «Dobbiamo ringraziare la Curva Nord che ci segue in ogni trasferta in centinaia. Giocare in casa anche fuori e non è da tutti».

LAZIO STYLE – Entra in campo e la Lazio vince. Il cambio azzeccato di Inzaghi si chiama Cristiano Lombardi, intervenuto nel post partita ai microfoni di Lazio Style Radio: «Sono contento della mia prestazione. Io Murgia e gli altri giovani diamo sempre il massimo per dimostrare che siamo all’altezza della Lazio e convincere chi ancora è scettico su di noi. Oggi abbiamo pensato solo al Sassuolo, da ora penseremo alla Roma. Occasione del gol? Stavo chiamando la palla a Keita da 20-30 secondi, sono stato bravo a leggere l’azione, poi ho cercato un cross forte ed è andata bene. Il discorso Champions è ancora aperto, però dobbiamo guardare più dietro anche perchè le nostre avversarie corrono tutte. Dobbiamo difendere il quarto posto con i denti. Gol assegnato ad Acerbi? Ci sono abituato, mi era già successo nel primo gol tra i professionisti, poi con il Crotone me l’hanno annullato ed era regolare (ride ndr). Però sono soddisfatto ugualmente, oggi contava solo vincere».