Delio Rossi: «Alla Lazio serve un progetto valido. Europa? Difficile…»

© foto www.imagephotoagency.it

Concrete possibilità per la Lazio, di poter tornare quest’anno in Europa? Non poteva mancare il parere dell’ex allenatore Delio Rossi, capace di riportare la Lazio in Champions, dopo anni di assenza dalle competizioni che contano. Ma non si è parlato solo di questo. Tanti gli argomenti affrontati ai microfoni di Radio Incontro Olympia: «I pochi abbonati sono il risultato di una frattura insanabile tra la società e la tifoseria ma se arriveranno i risultati, i sostenitori potrebbero tornare allo stadio. In tal senso, un forte segnale la società lo ha dato, visto che ha inserito nell’organigramma Inzaghi e Peruzzi. Ricordo che fui proprio io, sette anni fa, a chiedere che quest’ultimo rivestisse quello che è diventato il suo ruolo attuale. Se però vai a trattare altri allenatori per poi presentarti con Inzaghi, rischi di perdere di credibilità. Mi dispiace per chi attualmente sta lavorando alla Lazio, ma serve un progetto valido ed un grande senso di appartenza». Sui primi tre impegni di campionato invece, l’ex tecnico la vede così:«Il centrocampo ha fatto male a Verona, ecco perché la squadra ha giocato male. Sono comunque tanti i calciatori arrivati durante il calciomercato ed inoltre il campionato è cominciato da poco per cui mi sembra affrettato dare giudizi. Con la Juventus, Inzaghi ha provato a cambiare ma con i bianconeri in questo momento non si può vincere».Dove può arrivare questa Lazio versione 2016/2017? L’ex allenatore aquilotto traccia il suo sentiero:«Se riesce a far bene, la Lazio può arrivare anche in Europa ma sarà difficile perché ci sono squadre più forti come la Juventus,l’Inter, il Napoli, la Roma e la Fiorentina. Poi le sorprese possono sempre capitare ma secondo il mio punto di vista, questa squadra è da sesto, settimo o ottavo posto».