Lazio – Cagliari, conferenza stampa Inzaghi: «Domani la mentalità farà la differenza» E sul mercato…

inzaghi
© foto www.imagephotoagency.it

Mister Inzaghi in conferenza stampa in vista del match di domani tra Lazio e Cagliari

Domani alle 12.30 la Lazio all’Olimpico ospita il Cagliari. Gara importantissima in cui i biancocelesti sono chiamati ad una reazione dopo i quattro pareggi e la sconfitta subita lunedì contro l’Atalanta. Di seguito le parole di mister Inzaghi nella consueta conferenza stampa a Formello.

Cambierà modulo?

«Abbiamo negli ultimi due giorni provato un determinato assetto ma non sarà un esperimento lo abbiamo già fatto nelle settimane precedenti a gara in corso, oggi riproveremo anche in un altro modo. I ragazzi devono sapere tutto al di la dei moduli contano le motivazioni nelle ultime due abbiamo raccolto solo un punto e questo non mi fa star sereno ma le prestazioni ci sono state adesso bisogna essere bravi a portare a nostro favore gli episodi della partita».

La difesa a 4 nasce dai punti raccolti o dai 20 gol in meno rispetto allo scorso anno?

«Adesso vedremo il da farsi, come staranno i giocatori perchè manca ancora la seduta di oggi, deciderò con tranquillità segniamo meno dello scorso anno, siamo quinti come lo scorso anno quindi c’è tutto il tempo per rimediare, avremmo meritato qualche punto in più, la classifica è molto corta e sappiamo che il Cagliari si giocherà la partita, nelle ultime due ha fatto bene con Roma e Napoli, dovremo essere bravi».

La Lazio ha bisogno di giocatori in entrata?

«Il prolungamento del calciomercato è qualcosa di indipendente da noi, siamo una buona rosa che sta cercando di fare il massimo in queste ultime settimane non abbiamo ottenuto quanto avremmo meritato ma dobbiamo fare di più per il mercato. Ora ci concentriamo su queste tre partite poi ci sarà il tempo per pensarci».

Leiva come sta?

«Leiva ha fatto gli ultimi due allenamenti completi, ha dato ottimi segnali è fuori da diverso tempo quindi dovrò valutarlo. Manca ancora la seduta di oggi ma per avere fretta siamo già incappati in un problema quindi valuterò oggi ma sono contento che negli ultimi due giorni si sia allenato bene».

Lotito ha parlato di giocatori imborghesiti, cosa ne pensa?

«Sono d’accordo con il presidente che si aspettava qualche punto in più, è normale che tutti ci aspettiamo di più. Credo che il mio compito sia fa rendere i ragazzi al meglio, so che possiamo dare di più e lavorare in questa unica direzione».

Media punti più bassa ma stesso posto in classifica, basterebbe poco per fare meglio?

«Alla cena di Natale si è parlato anche di questo, al di la di una bellissima serata, tutti vorremmo di più sappiamo che sarà un campionato con un punteggio più basso rispetto alla passata stagione, dobbiamo essere bravi a migliorare la nostra classifica che è buona ma estremamente corta, dobbiamo fare di più perchè è nelle nostre potenzialità».

Come vede Milinkovic?

«Milinkovic deve rispondere sul campo, è voglioso di far bene, si applica come gli altri al meglio quindi non ho preso in considerazione di lasciarlo in panchina. E’ un ragazzo giovane che sta cercando di lavorare per la squadra come gli altri».

Quella di domani potrà essere una partita rischiosa per la pressione?

«Domani affronteremo un Cagliari che è in un buon momento, ha ottimi interpreti e noi dovremo lavorare perchè il Cagliari farà la sua partita ma noi dobbiamo avere più voglia, conteranno le motivazioni che per noi devono essere altissime».

Che squadra ti aspetti?

«E’ una squadra che non avendo Pavoletti giocherà con un altro attaccante fisico, hanno una buona squadra e sono ben allenati e organizzati, la differenza la farà la determinazione».

Articolo precedente
LIVE Calciomercato Lazio: offerta del Milan per Milinkovic, Genoa su Lukaku. E dalla Turchia…
Prossimo articolo
maranMaran: «Lazio squadra di prima fascia, ma noi ce la giocheremo»