Lazio, Borghi: «Ho un debole per Inzaghi, uno dei migliori in Serie A»

© foto www.imagephotoagency.it

Lazio, il pensiero del giornalista Stefano Borghi sul momento dei biancocelesti e anche su mister Inzaghi

Il giornalista di Dazn Stefano Borghi è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Radio per parlare del momento della Lazio e anche di quanto fatto da mister Simone Inzaghi. Ecco le sue parole.

«Con l’Udinese ho visto una squadra di grande qualità, Immobile ha una calamita per il pallone in area di rigore, Correa è tecnica e letalità, Luis Alberto è il giocatore più elegante della nostra Serie A. L’unione del gruppo biancoceleste è nel primo gol: a Milinkovic servirebbe forse un gol per il morale invece ha servito l’assist al numero 17 per il bene della squadra. Il serbo ora bada maggiormente alla sostanza per dare equilibrio ai tre lì davanti. Inzaghi è riuscito a entrare nella testa della mezzala, che ora è più spada che fioretto».

INZAGHI – «Inzaghi conta tantissimo nel rendimento dei suoi ragazzi. È stato bravo a tenere la barra dritta nei momenti di mare tempestoso, ha sempre creduto nei suoi concetti. Sta dimostrando da anni di essere tra i migliori tecnici della Serie A. Non si è mai spostato di un centimetro e ha ritrovato la strada: lo scorso anno ha chiuso alzando al cielo la Coppa Italia. La Lazio è la seconda squadra più vincente in Italia dopo ovviamente la Juventus. Il gioco è molto offensivo, mi piace il modo in cui Inzaghi riesce a comunicare con i suoi ragazzi. È cresciuto esponenzialmente, per lui ho un debole. Era arrivato in Serie A senza aver fatto grandi cose: da calciatore non era propriamente un uomo squadra».